Segre e Cattaneo invitano prof sospesa al Senato

POLITICA
Segre e Cattaneo invitano prof sospesa al Senato

L'aula del Senato

"Siamo preoccupate per la vicenda della sospensione di 15 giorni della insegnante di Palermo per 'omessa vigilanza' sul lavoro dei suoi giovani alunni che per la giornata della memoria, hanno fatto un raffronto tra le leggi razziali e la nuova disciplina in tema di diritto d'asilo introdotto dal cd. decreto sicurezza". E' quanto si legge in una dichiarazione congiunta delle senatrici a vita Liliana Segre e Elena Cattaneo.


"Sono, inoltre, del tutto incomprensibili -aggiungono la testimone della Shoah e la scienziata- le ragioni che, stando alle notizie di oggi, vedono gli organi di polizia entrare nella scuola per 'ricostruire l’accaduto'. Alla ferita democratica inferta da una articolazione dello stato deputata all'ordine pubblico che entra in una scuola per interessarsi di un lavoro didattico frutto della libera elaborazione di alcuni studenti nell'ambito delle attività per il Giorno della Memoria vorremmo rispondere con l'invito che rivolgiamo alla Prof.ssa e ai suoi alunni presso il Senato per accoglierli nel cuore dell'istituzione repubblicana che sulla Costituzione e i suoi valori trova il suo fondamento".

"Insieme -concludono- saremo felici di riflettere del valore della memoria e della sua attualizzazione che, pur nella semplificazione che può esservi stata, autonomamente e meritoriamente i ragazzi hanno fatto. Nei prossimi giorni provvederemo alla formalizzazione dell'invito alla Prof.ssa Rosa Maria Dell'Aria affinché con i suoi alunni possa essere nostra graditissima ospite".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.