Cerca

Gad Lerner debutta su Rai3 con 'L'Approdo', prima puntata sulla Lega

POLITICA
Gad Lerner debutta su Rai3 con 'L'Approdo', prima puntata sulla Lega

(FOTOGRAMMA)

di Alisa Toaff
'L'approdo', il nuovo programma di Gad Lerner in onda dal 3 giugno in seconda serata su Raitre debutterà con una puntata interamente dedicata alla Lega. Lo annuncia all'Adnkronos Gad Lerner: "Seguo la Lega dai suoi inizi -spiega- le mie prime trasmissioni di 30 anni fa si intitolavano 'Nella tana della Lega', 'Profondo nord' e 'Milano Italia' -racconta- durante la puntata cercherò di far capire come da piccolo movimento nato tra Varese e Bergamo, la Lega sia diventato un partito Nazionale e probabilmente di maggioranza relativa. Conosco Salvini da quando portava i pantaloni corti -ironizza il giornalista- cercherò di raccontare quanto vi sia di continuità tra questo leader italiano di oggi e la Lega delle origini, avremo delle sorprese interessanti. 'L'approdo' si ispira alla storica trasmissione culturale in bianco e nero della Rai, anche se mi rendo conto che 'l'approdo' nell'Italia del 2019 si è fatto assai difficile se non impossibile. Ho in tasca una meravigliosa poesia di Primo Levi intitolata 'L'Approdo' del 1964 -racconta il giornalismo- che recita: 'felice l'uomo che ha raggiunto il porto, che lascia dietro di sé mari e tempeste'''.


'''L'Approdo' -ricorda- faceva parte di quella Rai pedagogica, andata in onda per tutti gli anni '60 e anche negli anni '70 -racconta Lerner- era una trasmissione culturale di altissimo livello con un comitato scientifico dove c'erano dentro personaggi come Giuseppe Ungaretti, Renato Longhi e Carlo Bo e quindi dà l'idea di una trasmissione che vuole uscire dal 'cicaleggio' del talk show''. Cinque puntate ognuna delle quali, spiega il giornalista, sarà introdotta da un luogo simbolo: ''La prima puntata la dedico alla storia della Lega -dice Lerner- come è diventato il primo partito italiano e il luogo simbolo è Pontida, la seconda puntata è sul nazionalismo economico, su come la lotta di classe si è trasformata in 'prima gli italiani' e il luogo simbolo è Mirafiori, la terza puntata è 'tagli al buonista' e il luogo simbolo è Capalbio, la quarta è sul dilagare dell'ignoranza fra gli italiana, e il luogo simbolo è Ravenna, dove c'è la tomba di Dante Alighieri e la quinta ed ultima puntata parla dei migranti e il luogo simbolo è il barcone recuperato ad Augusta dove fecero il riconoscimento dei corpi dei migranti morti in mare e che adesso si trova alla Biennale di Venezia''.

E in merito al sequestro della nave 'Sea Watch 3' con a bordo 47 migranti che sono stati portati a terra, convalidata dalla Procura di Agrigento e all'iscrizione nel registro degli indagati del comandante della nave con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina il giornalista sottolinea: ''Tra alcuni anni proveremo vergogna per il comportamento del nostro Governo, per la denigrazione di chi pratica il soccorso in mare, per l'offesa recata a dei sofferenti trattati come se fossero dei furbi e ci chiederemo come sia stato possibile accettarlo. Le lezioni della storia purtroppo non insegnano nonostante testimoni come Liliana Segre ci abbiano ammonito che l'indifferenza si trasformerà in senso di colpa''. Nel corso delle puntate, conclude Lerner, ''in studio ci saranno due ospiti 'non politici' e che non vanno in televisione. Il mio punto di riferimento è 'L'Infedele', programma che ho condotto per circa 12 anni su La7'', conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.