Cerca

"Ridiscutere il ruolo Di Maio"

POLITICA
Ridiscutere il ruolo Di Maio

(Afp)

di Antonio Atte


"E' il momento di aprire una fase costituente nel Movimento. Bisogna rimettere mano allo statuto del 2017 e rivedere il regolamento dei gruppi parlamentari. Credo che alla luce del risultato sia necessaria una revisione della struttura dirigenziale" e quindi "una ridiscussione della leadership di Luigi Di Maio". E' quanto dice in un'intervista all'Adnkronos la senatrice M5S Paola Nugnes, la quale, analizzando il risultato delle elezioni europee, auspica "una candidatura di Roberto Fico alla guida del Movimento".

Di Maio corre ai ripari

Il responso delle urne, che ha visto il M5S precipitare al 17%, secondo Nugnes "è la conseguenza di una scelta che è stata fatta a inizio anno scorso. Anzi, credo abbia origine addirittura nello statuto 2017. E' la conseguenza di una strategia sbagliata, non è stato dato ascolto ad altri contributi all'interno del Movimento, ad altre visioni, altre sensibilità. E' dalla vittoria alle politiche che alcuni di noi, come delle Cassandre, mettono in evidenza i punti di debolezza di questa gestione, senza essere però ascoltati. La conseguenza logica di questo percorso ha portato al risultato di ieri".

Alla domanda se il posto di Di Maio come capo politico del M5S sia in bilico, la senatrice 'ribelle' risponde: "In ogni partito, in ogni azienda, a seguito di un risultato di questo tipo sarebbe necessaria una revisione della struttura dirigenziale" e quindi anche "della leadership di Di Maio. Il capo politico non può essere anche nell'esecutivo: questo inficia la divisione dei poteri che è alla base della democrazia. E' stata la forzatura di un verticismo esasperato... se uno si prende la responsabilità delle scelte poi si prende la responsabilità delle conseguenze".

"A mio parere - prosegue Nugnes - dovrebbe essere fatta una ristrutturazione più profonda, rimettendo mano allo statuto del 2017, che ha abiurato allo statuto 2009 e ha cambiato la natura del Movimento. E va rivisto anche il regolamento dei gruppi. Se questa riflessione non sarà fatta il futuro del M5S sarà diverso da quello che avevamo immaginato, e sarà un futuro lontano da me". E su una eventuale candidatura del presidente della Camera Roberto Fico alla guida del M5S, la parlamentare campana ha le idee chiare: "Me lo auspico".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.