Cerca

Radio Radicale, sit in trasversale contro rischio chiusura

POLITICA
Radio Radicale, sit in trasversale contro rischio chiusura

(AdnKronos)

Mobilitazione trasversale a piazza Montecitorio a sostegno di Radio Radicale. A fare propria la battaglia per evitare la chiusura dell'emittente deputati e senatori di Lega, Pd, Sinistra, Fdi, Fi intervenuti alla manifestazione indetta dalla Fnsi, presenti anche Stampa romana, Cgil, altri sindacati e associazioni, e l'Ordine dei giornalisti.


Hanno preso la parola, fra gli altri, Renato Brunetta (Fi), Andrea Marcucci e Walter Verini (Pd) , Laura Boldrini, Fabio Rampelli e Federico Mollicone (Fdi), Stefano Fassina, in una maratona oratoria che ha visto presenti anche le ex ministre Beatrice Lorenzin e Marianna Madia. La Fnsi, rappresentata dal presidente e dal segretario, Beppe Giulietti e Raffaele Lorusso, chiede che siano ammessi al vaglio gli emendamenti in grado, se approvati, di far proseguire le trasmissioni. "L'inammissibilità significherebbe il bavaglio al Parlamento" ha detto Giulietti.

Il presidente dei senatori del Pd, Marcucci, ha chiesto alla presidente di palazzo Madama Elisabetta Casellati "di non seguire la richiesta di inammissibilità", rispetto al dl 'sbloccacantieri'. Al leghista Capitanio, Boldrini invece ha chiesto di farsi sentire presso gli alleati M5S con la forza che la Lega sa imprimere alle questioni che le stanno a cuore. Il vice presidente della Camera Fabio Rampelli ha sottolineato come "la vocazione di Radio Radicale a dar voce alle minoranze sia in piena sintonia con i precetti della democrazia... M5S non se la sente di fare un passo indietro? Lasci l'aula libera di esprimersi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.