Cerca

Tav e Flat tax, Salvini tira dritto

POLITICA
Tav e Flat tax, Salvini tira dritto

(Foto Fotogramma)

In attesa dell'esito del voto sulla piattaforma Rousseau per la conferma di Di Maio, Matteo Salvini tira dritto sulla sua agenda insistendo su Tacv e Flat tax. "Sono ottimista, mi auguro che sulla piattaforma Rousseau arriveranno tanti sì per Di Maio e, quindi, tanti sì dai Cinque stelle per questo paese", dice il leader della Lega parlando in conferenza stampa al Senato. E subito dopo torna sulla Tav: "Se, come pare la quota di partecipazione della Ue aumentasse fino al 55% dell'importo della intera opera, sarebbe evidente che sarebbe vantaggioso completare un'opera fondamentale". "Una cosa - ha aggiunto - che ha avuto l'ok da oltre l'80% degli elettori piemontesi".


"Spero che da stasera alla 21 si torni a lavorare, se si lavora si va avanti, ma non ho più voglia di perdere tempo", sottolinea il vicepremier spiegando che "sto rispettosamente aspettando il voto della piattaforma Rousseau". "Noi a questo paese ci teniamo, a questo governo ci teniamo - sottolinea - ovviamente non questiono su vicende giudiziarie". "Ma se qualcuno ora mi dicesse 'no, la riduzione delle tasse può attendere', 'no, la nuova pace fiscale può attendere, 'no, il codice degli appalti va bene così', 'no, i rifiuti continuiamo a mandarli in Germania e Olanda', 'no, la Tav anche se ci danno più soldi e i piemontesi hanno votato', sono sei no", dice Salvini. "Penso che il voto degli italiani sia stato chiaro domenica scorsa", ha aggiunto assicurando: "Mi premurerò di portare la discussione sulla flat tax per imprese e famiglie nel prossimo consiglio dei ministri, quando sarà convocato".




RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.