Cerca

Rai, Lega e M5S verso la 'quadratura' su Foa

POLITICA
Rai, Lega e M5S verso la 'quadratura' su Foa

(Fotogramma)

di Veronica Marino


La maggioranza blinda la presidenza di Marcello Foa a Rai Com e contemporaneamente ne marca i limiti in modo più stringente. A quanto apprende l'Adnkronos, infatti, la Lega ha inviato in serata alla Commissione di Vigilanza una nuova proposta di modifica della risoluzione del Movimento Cinque Stelle sul doppio incarico di Foa in vista del voto di domani mattina. Una proposta che i pentastellati vedrebbero con favore, insieme a FdI e Forza Italia. La nuova proposta non a caso accoglie anche la richiesta, propio di Forza Italia, di chiarire che non possano esserci compensi aggiuntivi per tutti i consiglieri Rai, presidente incluso, che hanno incarichi anche nelle controllate. Tre i punti salienti. La proposta emendativa della Lega, in particolare, impegna il consiglio di amministrazione di Rai spa "a vigilare affinché non vengano attribuite al presidente Rai deleghe gestionali in seno al consiglio di amministrazione della controllata Rai Com e delle controllate in generale e che ogni incarico ai membri del Consiglio di amministrazione non comporti alcun tipo di compenso aggiuntivo". L'emendamento impegna, inoltre, il consiglio di amministrazione di Rai spa "a vigilare affinché Rai Com, nello svolgimento di attività direttamente riconducibili al contratto di servizio 2018/2022 vigente tra Rai spa ed il Mise, operi in coerenza con i principi e le previsioni di tale contratto". Ed infine "impegna l'azienda, anche alla luce degli elementi emersi nella seduta del 6 giugno, a definire la questione della doppia presidenza in conformità a quanto previsto dallo Statuto Rai".

Tra le premesse dell'emendamento si legge "che la Società Rai Com è controllata al 100% da Rai spa e soggetta a direzione e coordinamento della Rai spa ai sensi degli articoli 2497 e seguenti del Codice Civile", che "in data 14 febbraio 2019 l'assemblea di Rai Com ha nominato i cinque componenti il nuovo Consiglio di Amministrazione della stessa (tutti Consiglieri o Dirigenti senior di Rai spa) nominando, tra questi, Marcello Foa alla presidenza"; che "il consiglio di amministrazione di Rai Com ha poi nominato amministratore delegato Monica Maggioni, attribuendole tutte le deleghe gestionali non riservate al Consiglio stesso", che "nessuna delega gestionale è stata attribuita al Presidente Foa, in conformità a quanto previsto per il medesimo nel consiglio di amministrazione di Rai spa", che la società Rai Com "può svolgere alcune attività previste dal contratto di servizio 2018/2022 in essere tra Rai spa ed il Mise, in qualità di partecipata ex articolo 2359 del Codice Civile (per di più controllata al 100%)". L'emendamento della Lega, infine, prevede di sopprimere la frase che evidenzia il contrasto tra lo Statuto Rai e la nomina di Foa a Rai Com. Ed aggiunge, inoltre, come sia "necessario che l'attuale ripartizione di deleghe in Rai Com venga mantenuta conforme ai principi statutari della capogruppo Rai spa e che la stessa Rai Com, quando delegata, operi in coerenza al dettato del contratto di servizio vigente tra Rai spa ed il Mise".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.