Cerca

Slitta obbligo seggiolini salva bebè, è polemica

POLITICA
Slitta obbligo seggiolini salva bebè, è polemica

(Fotogramma)

La legge sull’obbligo di dotare i seggiolini delle auto di dispositivi anti abbandono è stata approvata all'unanimità, ma non è potuta entrare in vigore perché il decreto con le specifiche tecniche non ha ancora terminato l’iter per la sua approvazione. A denunciare il fatto è su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.


"Ieri, 1 luglio, l'obbligo dei seggiolini salvabebè previsto dalla legge che porta il mio nome e che il Parlamento italiano ha votato all'unanimità, doveva entrare in vigore. Per renderlo effettivo e per tutelare i bambini nel periodo più caldo dell'anno, quello in cui le auto diventano roventi e la memoria più fragile, mancava solo il decreto attuativo del ministro dei Trasporti Toninelli", scrive la deputata, accusando il Movimento 5 Stelle di "incapacità".

"Non sono stati in grado di farlo in tempo -aggiunge- e tutto è rimandato, forse addirittura alla vigilia del prossimo inverno. Sono sconcertata. Un'altra prova dell'incapacità e dell'inadeguatezza dei 5 Stelle è tutta qui: riuscire a fallire anche una cosa già fatta. Toninelli dica agli italiani come sia potuta accadere una cosa del genere”.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.