Cerca

Dl fisco, nuova fiducia al Senato: occhi puntati su M5S

POLITICA
Dl fisco, nuova fiducia al Senato: occhi puntati su M5S

(Fotogramma)

Rumors su nuove defezioni tra i senatori M5S oggi sul voto di fiducia al dl fisco in Aula a Palazzo Madama. Ieri i senatori grillini Cataldo Mininno, Lello Ciampolillo, Mario Michele Giarrusso e Primo De Nicola hanno fatto mancare il loro voto alla manovra, mentre Gianluigi Paragone ha votato contro. A Palazzo Madama si rincorrono voci su una possibile replica nella votazione di oggi. Ma le defezioni di ieri sembrerebbero destinate a rientrare.


"Certo che voto la fiducia", assicura Mininno all'Adnkronos, mentre De Nicola spiega che il voto, o meglio il non voto di ieri, è stato un caso isolato e non mancherà oggi il suo sostegno alla maggioranza. Giarrusso, a chi gli domanda cosa farà, risponde con un sibillino "vedrà...", mentre Gianluigi Paragone mantiene il massimo riserbo. Al Senato alle 19 arriverà Beppe Grillo proprio con la mission di rasserenare gli animi. Subito dopo il garante del Movimento passerà a Montecitorio, dove è in programma un'assemblea con il direttivo fresco di nomina alle 20.15. Ma è soprattutto a Palazzo Madama che Grillo punta, per calmare le acque del Movimento e frenare le voci di nuovi addii dopo il traumatico passaggio alla Lega di tre senatori grillini la settimana scorsa.
La maggioranza risicata del Senato preoccupa i vertici pentastellati e lo stesso Grillo, che vuole mantenere saldo l'asse col Pd. Intanto nei Palazzi romani c'è chi fa notare che il garante del Movimento arriva nella Capitale mentre Luigi Di Maio è all'estero, in missione in Libia, un'assenza che potrebbe essere spia di problemi tra i due. In realtà, l'arrivo di Grillo a Roma era concordato con Di Maio. Tra l'altro il ministro degli Esteri mancherà sicuramente all'appuntamento al Senato - il suo arrivo a Roma è atteso per le 20 - ma potrebbe arrivare alla Camera per affiancare il garante del Movimento nell'incontro con i deputati M5S.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.