Cerca

Coronavirus, Centro studi Borgogna: "Bene emendamento Pd per scudo a medici"

POLITICA
Coronavirus, Centro studi Borgogna: Bene emendamento Pd per scudo a medici

(Fotogramma)

Plauso all’emendamento al decreto Cura Italia che prevede l’esonero della responsabilità giuridica degli operatori sanitari da parte del Centro Studi Borgogna, l’associazione di giuristi che, tra i primi, già qualche settimana fa, aveva lanciato una proposta al Governo allo scopo di applicare lo scudo penale e civile a medici, infermieri e a chiunque impegnato contro l’emergenza causata dal Covid-19.


L’emendamento del Pd, di cui primo firmatario è Andrea Marcucci è stato proposto dopo le polemiche sorte in seguito alle campagne dirette a intentare cause agli operatori sanitari e alle reazioni della comunità medica. Il documento prevede infatti la non punibilità degli operatori sanitari, sia civile che penale, salvo alcuni casi particolari, come le "condotte" scorrette e i casi di "colpa grave". In questo ultimo caso, l’emendamento prevede inoltre che si debba tenere conto della proporzione tra le risorse umane e materiali disponibili e il numero di pazienti su cui è necessario intervenire nonché il carattere eterogeneo della prestazione svolta in emergenza rispetto al livello di esperienza e di specializzazione del singolo operatore. Il documento prevede infine che “la colpa si considera grave unicamente laddove consista nella macroscopica e ingiustificata violazione dei principi basilari che regolano la professione sanitaria o dei protocolli o programmi emergenziali eventualmente predisposti per fronteggiare la situazione in essere”.

“Lo scudo è essenziale per tutelare gli eroi impegnati in prima linea nelle corsie. In questi momenti di drammatica emergenza socio-sanitaria appare infatti indispensabile - dichiara l’avvocato Fabrizio Ventimiglia, Presidente Csb - che il Governo adotti provvedimenti finalizzati a salvaguardare il ruolo di medici, infermieri e di chiunque oggi sia impegnato contro il coronavirus. Siamo stati tra i primi a richiedere questi provvedimenti alle Istituzioni e siamo in linea con il Consiglio Nazionale Forense che ha promesso un’attenta e forte vigilanza delle istituzioni forensi nel sanzionare i comportamenti di quei pochi avvocati che intendono speculare sul dolore". L'emendamento a prima firma Marcucci del Pd ha ricevuto il parere favorevole del Governo. Ora per l'approvazione si aspetta il voto in Commissione Bilancio nei prossimi giorni.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.