Cerca

Coronavirus, obbligo di mascherina in Senato

POLITICA
Coronavirus, obbligo di mascherina in Senato

(Fotogramma)

D'ora in poi nessuno al Senato potrà farne a meno. La paura del contagio resta forte e va presa ogni precauzione del caso. Da ieri pomeriggio l'uso della mascherina è diventato obbligatorio in Aula. Mentre i guanti sono vivamente consigliati. Lo prevede, apprende l'Adnkronos, l'ultima delibera anti contagio da Covid-19 approvata dal collegio dei questori, in vigore da poco più di 24 ore. Secondo le nuove disposizioni chi siede sui banchi dell'emiciclo o in tribuna deve essere 'protetto' per evitare 'contatti' pericolosi e arginare al massimo la diffusione del virus. Il senatore può togliere la mascherina quando parla, ma solo perché le norme anti-coronavirus appena varate impongono di parlare da posti ben definiti con microfoni ad hoc, ovvero nei primi banchi, dove non c'è nessuno davanti, e solo per dieci minuti al massimo. Le 'restrizioni' fanno il paio con una 'mappa' di assegnazione dei posti, ideata sempre dai questori, per garantire la distanza di sicurezza di un metro durante la sedute dell'Assemblea in piena emergenza virus.


Questa griglia, per garantire a tutti il diritto di partecipare al voto in piena sicurezza con sedute distanziate, prevede una precisa conformazione dell'emiciclo (inteso come interno Aula e tribune, anche quella stampa) per una "copertura media" dell'87,5%, pari a circa 293 posti in totale, comprensivi degli 8-10 nei banchi del governo e dei tre nel banco della presidenza. Oggi, per esempio, in occasione del voto di fiducia sul Cura Italia, il piano è scattato per i 246 senatori presenti nell'emiciclo. Il documento, di cui è in possesso l'Adnkronos, contempla anche un 'piano B': qualora la presenza degli eletti dovesse superare le 300 unità (ipotesi mai capitata fino ad ora in tempi normali), è "indispensabile l'uso delle mascherine, anche durante gli interventi, e dei guanti", e ''sono a disposizione le protezioni per gli occhi''.

Il comma tre della delibera è categorico: ''Al fine di assicurare condizioni di sicurezza, è sempre indispensabile l'uso delle mascherine di protezione ed è consigliato l'uso dei guanti". E ancora: ''L'attività parlamentare deve sempre svolgersi nel rispetto scrupoloso delle misure igienico-sanitarie indicate dalle autorità sanitarie competenti e, da ultimo, contenute nell'allegato 1 al Dpcm dell'8 marzo scorso e successive modificazioni, nonché delle indicazioni operative per i frequentatori dei palazzi del Senato contenute nelle deliberazioni del collegio dei senatori questori''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.