Cerca

Salvini: "Ripensare appartenenza alla Ue"

POLITICA
Salvini: Ripensare appartenenza alla Ue

(Fotogramma)

"E' il momento "di ripensare regole e appartenenza alla Ue". Così Matteo Salvini, parlando a Radio Crc, rispondendo a una domanda sul Mes. "L'Italia è un contribuente netto dell'Europa, ha versato 140 miliardi per iscriversi a questo club", dice puntando il dito contro "i Paesi del nord, l'Olanda e la Germania".


Riguardo all'emergenza coronavirus, Salvini sottolinea che "ci sono alcune attività economiche che sono assolutamente sicure, sane e protette a distanza, e quindi mi domando perché, almeno ad alcuni lavoratori, non si permette di tornare a lavorare". Per il leader della Lega se si continua così "il problema degli stipendi, fra poco, sarà una bomba sociale".

CARTELLE ESATTORIALI - Salvini parla anche di fisco: "Otto milioni e mezzo di cartelle dell'Agenzia delle Entrate pronte all'invio? Bisogna mandarle al macero, mi sembra evidente". "È chiaro - spiega - che se c'è gente che ha evaso 10 milioni di euro, per quello che mi riguarda, va in galera, ma la stragrande maggioranza di queste cartelle esattoriali sono da poche migliaia di euro, secondo me sarebbe normale chiedere saldo e stralcio: mi dai il 20% dell'importo totale e questa cartella viene stracciata".

Per il leader della Lega abbiamo bisogno "di resettare tutto, anche in edilizia. Dobbiamo disimpegnare, togliere vincoli, pendenze, facciamo pagare agli italiani quello che devono pagare, regolarizziamo e ripartiamo". "Dico che va bene il condono? Sì - sottolinea - Bisogna azzerare burocrazia, vincoli e lungaggini".

"Il reddito di cittadinanza? Io dico che ora qualsiasi forma di assistenza è benvenuta - osserva Salvini a Radio Crc - Ma occorre altro, non bastano forme assistenziali per far ripartire l'economia". "La ripartenza non può fondarsi solo sul reddito di cittadinanza e sull'assistenza" perché "se non si dà una mano al tessuto produttivo non ci saranno neanche più i soldi per dare l'assistenza".

BOSS SCARCERATI - "Sono ormai già tre i boss mafiosi scarcerati, elenco che addirittura potrebbe vedere anche Raffaele Cutolo, il fondatore della nuova camorra organizzata, l'avvocato dice che intanto si chiede la scarcerazione - afferma Salvini - Ma stiamo scherzando? E poi cosa c'è di più sicuro dell'isolamento? Del 41 bis?".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.