Cerca

Camera, bocciato Odg anti-Mes

POLITICA
Camera, bocciato Odg anti-Mes

(Fotogramma)

Con 119 favorevoli e 216 contrari la Camera ha bocciato l'ordine del giorno presentato da Fratelli d'Italia a prima firma Giorgia Meloni, che chiedeva al governo di "non utilizzare in alcun caso il Mes per far fronte all'insieme delle misure volte a contrastare l'attuale emergenza" sul coronavirus. Reciproche contestazioni dopo il voto tra M5S e Fdi.


Tra le fila pentastellate 7 deputati hanno votato a favore dell'odg Meloni. "Ci sono 7 deputati Cinquestelle che non hanno seguito il diktat di partito, votando a favore dell'odg di Fratelli d'Italia per dire chiaramente no al Mes - ha scritto Meloni su Facebook - In contrasto anche con i loro colleghi di partito che hanno scelto di sottomettersi al Pd. Senza che tolga nulla alle nostre differenze, da italiana li voglio ringraziare per essere stati coerenti e coraggiosi".

IL POST SUL BLOG DELLE STELLE - Durissimo nei confronti di Meloni un post del M5S pubblicato sul Blog delle Stelle. "Giorgia Meloni e Matteo Salvini continuano a rilanciare falsità e fake news. Un bombardamento disinformativo che, probabilmente, non ha precedenti della storia della Repubblica - si legge - Oggi ci concentriamo sulla passionaria finta patriota e traditrice dell'Italia che ha presentato alla Camera un inutile e strumentale ordine del giorno in cui voleva impegnare il governo a non utilizzare il Mes, voluto dal centrodestra quando lei era ministro e votato in Parlamento da alcuni attuali fedelissimi della Meloni. Ma come, non era stato già attivato il Mes, da questo governo, come volevano far credere il gatto e la volpe alcuni giorni fa, prima che fossero stati smascherati dallo stesso Presidente Conte?".

"La provocazione dell'odg della Meloni", rimarcano i grillini, "è stata naturalmente respinta. La Meloni in queste settimane ha costantemente remato contro gli interessi del Paese e noi non accettiamo lezioni da finti patrioti, che simulano di fare gli interessi del Paese e poi siedono a braccetto con i sovranisti che, in Parlamento, hanno bocciato per due volte i bond europei chiudendo di fatto la porta alla solidarietà dell'Unione nei confronti dell'Italia".

"Non è il governo che deciderà se il Mes verrà adottato dall'Italia, ma il Parlamento. E noi che conosciamo bene le leggi, a differenza della Meloni che è nota per le assenze record alla Camera, non ci facciamo strumentalizzare da incompetenti che non sanno cosa può fare il governo e cosa può fare il Parlamento! Il MoVimento 5 Stelle si fida dello straordinario lavoro che il Presidente Conte sta portando avanti in Europa e ieri è stato ottenuto un primo storico risultato, in quanto è stato considerato urgente e necessario il ricorso europeo allo strumento innovativo dei recovery fund e agli aiuti comuni per la ricostruzione. Il Presidente Conte ha raggiunto ieri un risultato straordinario, impensabile fino a poco tempo fa, storico perché cambia completamente la prospettiva finanziaria dell'Unione Europea", si legge ancora.

"Il MoVimento 5 Stelle si opporrà in tutte le sedi all'attivazione del Mes che, lo ricordiamo, allo stato attuale prevede condizionalità che non accettiamo. Così come è stato detto in numerose occasioni che l'Italia non intende ricorrere a uno strumento non adatto ad affrontare questa crisi. E noi non votiamo un ordine del giorno presentato dai traditori che hanno approvato il Mes, quando il MoVimento 5 Stelle non era neanche in Parlamento", insistono i grillini.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.