Cerca

Borghi: "Mes una cazz..., gli altri Paesi non lo prendono"

POLITICA
Borghi: Mes una cazz..., gli altri Paesi non lo prendono

(Fotogramma)

"Non stupisce Berlusconi, si va in accelerazioni osannatrici, ci sta". Così Claudio Borghi, presidente leghista della Commissione Bilancio della Camera, parlando con l'AdnKronos dopo le dichiarazioni di Berlusconi che ha detto come "l'accordo sul Mes sia un'ottima notizia per l'Italia". "Per noi - rimarca il leghista - non ha senso il Mes, sia economicamente che dal punto di vista finanziario. "E' una cazz... - sottolinea - Infatti gli altri Paesi non lo prendono".


E rispetto al voto parlamentare sul Fondo salva stati fa questa previsione: "Andrà a finire che, se sono veramente in malafede totale, e vogliono venirne fuori con inganno per il Paese, lo chiamano 'pacchetto De Gasperi' e lo votano anche i 5 Stelle, che se lo voteranno, come hanno votato altre porcherie, oppure se lo fanno votare per parti separate, allora si formalizzerà la rottura" nel governo "perché sono convinto che tanti del Movimento un voto singolo sul Mes non lo daranno". "Qualcuno, tra i 5 Stelle, rimarrà fedele alla vecchia impostazione, contraria al Mes, pensando poi a un futuro politico con Di Battista e Paragone", argomenta Borghi. "Terranno il messaggio duro e puro delle origini, che potrebbe prendere più voti dello stesso M5S governista".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.