Cerca

Meloni: "Non siamo comparse nel reality di Conte, ma andiamo per svelare bluff"

POLITICA
Meloni: Non siamo comparse nel reality di Conte, ma andiamo per svelare bluff

(Fotogramma)

"Non siamo delle comparse nel reality show di Conte. Che Conte voglia il dialogo fa sorridere ma ci andiamo - anche se ancora non ho ricevuto l'invito - per svelare il bluff". Lo dice Giorgia Meloni a Rtl 102.5.


"Segnalo che in commissione bilancio tutte le nostre proposte vengono ancora una volta sistematicamente cestinate. Il confronto a casa mia si fa nel merito e non come una passerella ma andremo da Conte a chiedergli conto del perché tutte le nostre proposte vengono cestinate, statisticamente almeno una buona deve esserci...".

"Neanche il Presidente della Repubblica, quando fa le consultazioni si mette a sindacare su come le delegazioni e i partiti si debbano rappresentare - sottolinea poi Meloni - Il gioco di Conte è abbastanza palese: dividere i partiti di opposizione ma non ci può riuscire. Lo decidiamo da noi come andare da Conte e noi ci andiamo insieme".

"Il governo - scandisce - ha organizzato gli Stati generali senza avere uno straccio di proposta e di visione. Senza avere nulla da offrire. Se Conte vuole parlare con noi, mi aspetto che qualche giorno prima dell'incontro ci arrivi il documento del quale bisogna discutere. Temo che in mano non abbia assolutamente niente, e come ha presentato la vicenda dell'Iva lo dimostra".

"Un presidente del Consiglio serio non si permetterebbe di dire 'stiamo pensando, stiamo valutando', dopo dieci giorni che stai chiuso dentro una villa a confrontarsi con l'universo mondo. Penso che il governo, sull'Iva, dovrebbe arrivare con una sua proposta, non con un 'stiamo valutando'. Per ora - ribadisce - sta facendo solo spettacolo".

“Noi - spiega Meloni - stiamo continuando a lavorare con gli altri partiti del centrodestra a una manifestazione in cui vorremmo finalmente portare le persone in piazza, chiaramente cercheremo di organizzarci per fare del nostro meglio per rispettare le regole, anche se praticamente siamo gli unici che lo fanno e dovrebbe essere a Piazza del Popolo".

"Abbiamo deciso di scendere in piazza perché ci sono milioni di italiani che non si arrendono, che chiedono serietà e risposte e che questa nazione possa risollevarsi e dato che potrebbe farlo se avesse un governo più attento ai problemi dei cittadini che ai problemi dei partiti che lo compongono penso che valga la pena di dirlo, dopodiché noi non smetteremo mai di stare tra la gente", conclude Meloni.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.