Cerca

FdI contro Travaglio: "Su Meloni linguaggio da Br"

POLITICA
FdI contro Travaglio: Su Meloni linguaggio da Br

Fotogramma

Fratelli d'Italia si schiera in difesa della leader Giorgia Meloni, dopo l'articolo apparso sul Fatto Quotidiano di Marco Travaglio.


Se la diretta interessata aveva parlato già ieri di "istigazione all'odio", a rincarare la dose ci pensa oggi il senatore FdI e vicepresidente del Copasir, Adolfo Urso: "Indicare gli obiettivi da colpire nei capi della opposizione con lo stesso linguaggio che utilizzavano le prime Brigate Rosse è gravissimo, tanto più a fronte degli allarmi sulla possibile recrudescenza del terrorismo. Così facevano allora proprio quelli che furono chiamati i 'cattivi maestri'. Mai più!". "Credo che la questione debba essere affrontata dagli organi preposti alla sicurezza nazionale tanto più a fronte delle dichiarazioni fatte proprio stamane dal ministro dell’Interno che ha paventato un 'autunno caldo' su cui purtroppo sì possono innescare le azioni di gruppi eversivi o terroristici. Su questo massima attenzione e nessuna tolleranza verso chi invoca la violenza criminale", conclude il senatore Urso.

Per il vicepresidente del Senato e senatore di Fratelli d’Italia Ignazio La Russa, "la logica degli anni ‘70 tanto cara a sinistra per cui nelle piazze si gridava che uccidere un fascista non era reato, oggi viene riproposto dal Fatto Quotidiano con un articolo tanto inaccettabile quanto pericoloso. Incitare all’odio e all’eliminazione fisica dell’avversario politico non può e non deve passare sotto silenzio. Bene hanno fatto tutte le forze politiche a prendere le distanze dal quotidiano diretto da Marco Travaglio che evidentemente deve avere gravi problemi se si immiserisce in simili operazioni per acquisire o confermare lettori tra la parte più becera della sinistra”.

A fargli eco, la deputata FdI Wanda Ferro intervenendo alla Camera. Secondo il "contenuto preoccupante di un articolo apparso ieri su Il Fatto Quotidiano", Fratelli d'Italia "altro non è che una bieca riproposizione del dissolto partito fascista - ha detto Ferro -. Più cresce la fiducia in Giorgia Meloni più i menestrelli di 'Giuseppi' si esibiscono nel racconto di una pericolosa estremista" in cui "ci sono frasi gravissime: dopo cento indizi di fascismo - scrive il giornalista - dovrebbero intervenire i partigiani del Cln con lo schioppo". "Non potete far finta di non aver letto - ha continuato la deputata - e chiediamo al presidente Fico, alla presidente Casellati, al presidente Conte quale sia la loro reale posizione e e pensano che Fdi vada abbattuto con la violenza e chiediamo al presidente Mattarella la ferma condanna di un messaggio intimidatorio senza precedenti nei confronto di un partito dell'opposizione".

“Il Fatto Quotidiano di Marco Travaglio invoca contro Fratelli d’Italia il ritorno dei 'partigiani del Cln con lo schioppo' e incita gli italiani contro Fratelli d’Italia 'proprio come l’altra volta, 75 anni fa alludendo alla guerra civile terminata nel 1945. Mi domando - ha tuonato il deputato FdI Alessio Butti - se il prossimo passo di Travaglio sia la pubblicazione delle fotografie di deputati, senatori, amministratori, elettori e simpatizzanti di Fdi con tanto di indirizzi e abitudini per facilitare 'il compito ai partigiani' evocati dall’istigatore all’odio Robecchi".

"Si può essere così malvagi per vendere quattro copie in più? Può la popolarità di Giorgia Meloni e l’ascesa nei sondaggi di Fratelli d’Italia determinare reazioni così farneticanti e scomposte? - aggiunge l'esponente di Fdi - Può la coerenza di un partito orgogliosamente di destra, ma senza legami con le liturgie di inizio secolo scorso, infastidire le 'penne democratiche' di 'epuratori' come Travaglio? Il Fatto quotidiano è un 'giornale' noto per il sostegno militante a certe procure solite ad eliminare competitori politici con metodi ormai scoperti. Mi domando a cosa condurrà questo salto di qualità portatore di un odio politico che speravamo fosse definitivamente scomparso”.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.