Cerca

Recovery Fund, Boschi: "No a nuove task force"

POLITICA
Recovery Fund, Boschi: No a nuove task force

(Fotogramma)

"Secondo noi non è necessario istituire nuove commissioni, possiamo lavorare in Parlamento con le commissioni che già esistono". Sono le parole di Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia viva alla Camera, ospite di Omnibus. "Abbiamo bisogno dì fare crescere i posti di lavoro non le poltrone in parlamento, come Italia Viva abbiamo chiesto, sia alla Camera che al Senato, di dedicare una sessione di lavoro per capire come spendere i soldi che arriveranno dal Recovery Fund. Per noi le task force non servono è importante dare risposte alle aziende. Per noi bisognerebbe rinviare le tasse, i problemi di liquidità ce li hanno le piccole imprese e le partite Iva", dice. "Non è stato possibile rinviare la scadenza di luglio, abbiamo chiesto di rinviare quella di novembre almeno sugli acconti delle partite Iva. Tra pochi giorni dovremo votare un nuovo scostamento di bilancio, cerchiamo di farlo per creare occupazione e crescita", aggiunge. Il Mes è necessario? "Secondo noi, sì. Come Italia Viva siamo sempre stati coerenti: è giusto attivarlo per dare risorse alla sanità con condizioni meno gravose del Recovery Fund che stiamo elogiando in questi giorni".


Capitolo legge elettorale: "Non abbiamo cambiato idea, siamo sempre stati per il maggioritario, per una legge che consenta ai cittadini di sapere, subito dopo il voto, chi ha vinto le elezioni. Qualsiasi legge proporzionale è più conveniente per Italia Viva, ma il maggioritario è più conveniente per il paese e per la stabilità dei governi. Poi, sediamoci a discutere per la legge elettorale ma senza ultimatum: non è la priorità del paese. La priorità sono i posti di lavoro e le aziende in crisi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.