Cerca

Referendum, chi vota No nel Pd

POLITICA
Referendum, chi vota No nel Pd

(Afp)

Il Pd si divide in direzione sulla linea per il referendum sul taglio dei parlamentari.


Francesco Verducci per l'area Orfini, Gianni Cuperlo e il senatore Luigi Zanda sono intervenuti, a quanto viene riferito, per sostenere le ragioni del No al referendum durante la Direzione Pd. L'ex-presidente dei senatori dem Zanda nel riconoscersi "totalmente a favore della relazione del segretario" che, si spiega, voterà al termine dei lavori, ha spiegato però le ragioni per cui "è necessario votare No".

I parlamentari dell'area Orfini hanno invece annunciato che non parteciperanno al voto per sottolineare il dissenso non solo sul Sì al referendum ma perché, ha spiegato Verducci, "questo organismo è svuotato di senso dopo che il 'si' ufficiale del Pd è stato annunciato ripetutamente a mezzo stampa e TV, nonostante il patto di un anno fa sia carta straccia visto che la legge elettorale è in alto mare". Lo ha detto Francesco Verducci, a quanto si apprende, durante la Direzione del Pd annunciando che l'area Orfini non parteciperà al voto al termine della riunione.

"Si affronta questo taglio - ha sottolineato Verducci - con un tatticismo esasperato pur di blindare l'alleanza strategica coi 5S, mentre invece questo voto è uno spartiacque fondamentale che riguarda la nostra identità e cultura politica, il rapporto con la società. Pur di assecondare i 5S stiamo facendo un favore enorme ad una destra illiberale e pericolosa, in Italia e in Europa".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.