Cerca

Regionali, Zingaretti: "Alleanze escluse, ma non per colpa nostra"

POLITICA
Regionali, Zingaretti: Alleanze escluse, ma non per colpa nostra

(Fotogramma)

"Grazie a chi sta combattendo nei territori una cruciale battaglia politica forte per l'alternativa alle destre". Lo dice Nicola Zingaretti sulle regionali alla Direzione Pd. Il segretario del Pd aggiunge: "Non possiamo sbagliare. Non è in gioco un'alleanza di governo, non il destino del Pd ma la tenuta della nazione per i prossimi anni".


"Nelle ultime settimane ci siamo rivolti alle forze che sostengono il governo con il Pd. Non abbiamo mai detto 'sempre' o 'ad ogni costo' e 'ovunque'. Ma è paradossale che delle forze che affrontano insieme le sfide del governo, rifiutino di confrontarsi insieme nei territori, escludano a priori le alleanze", dichiara il segretario del Pd.

"Le risorse del Recovery vanno utilizzate su progetti credibili, concreti e di valore strategico. Siamo stati gli unici sabato scorso a presentare un documento con le nostre idee e le nostre proposte per avviare subito un confronto nel Paese, in modo da arrivare già ad ottobre, con l'invio della bozza alla Commissione, un quadro preciso, proiettando il Pd in una funzione di costruzione democratica dell'Italia che vogliamo - dice ancora Zingaretti - "Non dobbiamo tamponare l'emergenza ma accompagnare il Paese nel futuro".

"I sovranisti al potere avrebbero gestito in drammatica solitudine" l'emergenza Coronavirus e "questo non avrebbe consentito di raggiungere i risultati che abbiamo raggiunto. Oggi invece c'è un orizzonte diverso, l'Italia guida il rinnovamento in Europa. I sovranisti sono i grandi sconfitti di questa storia anche se hanno ancora un consenso roccioso", continua Zingaretti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.