Cerca

Regionali, Zingaretti: "Partita apertissima, Pd pilastro contro le destre"

POLITICA
Regionali, Zingaretti: Partita apertissima, Pd pilastro contro le destre

(Fotogramma)

"E' una partita molto difficile. Siamo ridiventati il pilastro di un'alleanza alternativa alle destre. Il Pd è l'unica certezza che esiste per chi vuole contrapporsi alla destra e mi dispiace per chi non lo ha capito. La battaglia è aperta, apertissima". Lo dice Nicola Zingaretti al Tg La7.


"Chi sta di qua voti il candidato che più credibilmente riesce a fermare le destre" esorta Zingaretti.

Il segretario del Pd chiude la campagna delle regionali a Macerata. "Non a caso abbiamo voluto la chiusura della campagna per le regionali qui nelle Marche. Questa regione lo merita e siamo qui per dire che nessuno si fermi, si combatte fino alla fine, fino a lunedì alle 15" scandisce. Quanto al candidato, "Mangialardi è libero, è stato scelto dai marchigiani e non a Roma. Mangialardi non ha né padrini né padroni come i candidati del centrodestra", attacca Zingaretti.

"Questa democrazia non ce l'ha regalata nessuno e affonda nel sangue di tanti ragazzi partigiani fucilati dai nazifascisti per darci la democrazia. E allora il presidente delle Marche non lo può fare uno che va alla cena sulla marcia su Roma perché si è superato il limite e i leader nazionali non hanno neanche chiesto scusa per quello che ha fatto - l'affondo del segretario del Pd - Combattete quindi fino alla fine per il lavoro ma anche per la libertà e per la democrazia, valori sui quali noi non cederemo mai".

Poi, alludendo alle inchieste che coinvolgono la Lega: "La legalità non va più tanto di moda da quelle parti...", dice Zingaretti, "io sono un garantista ma mi ha stancato la Lega giustizialista con gli avversari ma che sta zitta quando è coinvolta".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.