Cerca

Roma, 20enne sfida Raggi: "Mi candido per ridare speranza a giovani e città"

POLITICA
Roma, 20enne sfida Raggi: Mi candido per ridare speranza a giovani e città

“Ci lanciamo in questa sfida, sappiamo che è difficile ma siamo convinti sia una scelta coraggiosa. Dobbiamo ridare voce ai giovani e rompere una volta per tutte la retorica dannosa per cui forse, un giorno, arriverà il nostro momento. Non è così. Noi siamo il futuro, è vero, ma vogliamo incidere sul presente”. Esordisce così Federico Lobuono, 20 anni, il più giovane candidato a sindaco di Roma Capitale nella storia della Repubblica italiana e leader della neonata lista “La Giovane Roma”.


Interamente composta da candidati under 25, La Giovane Roma è la prima lista civica in corsa per il Campidoglio a sfidare la sindaca Virginia Raggi. “Mentre alcuni si scannano sulle primarie e altri giocano a fare gli attendisti, noi abbiamo deciso di costruire una lista diversa, giovane e aperta, che non teme il confronto e mette in discussione una visione malsana di Roma”, chiarisce Lobuono.

Il programma si incentra su 10 aree: Cultura e Turismo, Trasporti, Mobilità e Viabilità, Ambiente, Rifiuti e Decoro, Legalità, Trasparenza e Sicurezza, Scuola e Università, Smart City e SID (Sburocratizzazione, Innovazione e Digitalizzazione), Sport e Politiche Giovanili, Periferie e Politiche sociali, Urbanistica e Città Aperta, infine Partecipazione e Cittadinanza Attiva.

Vogliamo trasformare Roma in una Capitale europea, che nulla ha da invidiare alle città del Nord. Una città che investe tempo, energie e risorse su cultura e turismo, in cui si mettano al centro i giovani, l’Università e la formazione. Una città avanguardia dal punto di vista digitale, innovativo e delle start up - aggiunge Lobuono - in cui centro e periferia sono un tutt’uno, in cui non esiste dispersione scolastica, dove tutti hanno una casa e nessuno è obbligato a vivere per strada. Una Roma all’altezza del suo nome, che incoraggia passione e sentimento senza temere crescita e sviluppo”, conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.