Cerca

Covid, Speranza: "Virus sta ricominciando a circolare in modo significativo"

POLITICA
Covid, Speranza: Virus sta ricominciando a circolare in modo significativo

(Fotogramma)

"La situazione epidemiologica" di Covid-19 "in Europa si è significativamente complicata nelle ultime settimane, a partire dall'inizio del mese di agosto. E anche il trend nel nostro Paese, seppure con numeri molto più ridotti" rispetto a quelli di altre nazioni vicine, "è una situazione in cui il virus sta ricominciando a circolare in maniera significativa. Questa è la realtà". Così il ministro della Salute Roberto Speranza, in audizione in Commissione Igiene e Sanità del Senato sull'individuazione delle priorità nell'utilizzo del Recovery Fund.


Il titolare della Sanità italiana ha parlato di "fase oggettiva di recrudescenza del virus" Sars-Cov-2. Per questo "io penso che l'orizzonte che abbiamo sia ancora un orizzonte di convivenza, di resistenza, da non sottovalutare - ha ammonito - perché l'arrivo di un vaccino sicuro ed efficace, e l'arrivo di farmaci sicuri ed efficaci, credo che richiederanno alcuni mesi nella migliore delle ipotesi. Abbiamo contratti che dicono che alcuni vaccini potrebbero già arrivarci entro la fine dell'anno, ma è chiaro che sono ancora candidati vaccini - ha precisato Speranza - Saranno vaccini veri e propri soltanto quando le autorità" regolatorie "ci avranno dato un responso definitivo".

"Noi dobbiamo restare con i piedi per terra, penso che in questi mesi abbiamo fatto un lavoro importante - ha sottolineato - I riconoscimenti che stanno arrivando li teniamo lì senza neanche giudicarli in nessun modo. E' chiaro che oggi avere numeri inferiori rispetto ad altri Paesi europei non può che farci piacere. Ma la battaglia non è vinta, siamo in una fase delicata e avremo ancora alcuni mesi che non sono facili".

"C'è bisogno di mettere in campo tutti gli strumenti disponibili: quello principe è la capacità di connessione tra le misure delle istituzioni e i comportamenti delle persone. Alla fine - ha aggiunto il ministro - noi possiamo fare misure e continueremo a farle, ma la mia opinione è che dovremmo ponderarle momento per momento rispetto alla fase che stiamo vivendo. Dovremmo monitorare ogni singolo territorio e vedere come il virus evolve realtà per realtà. Ma il messaggio ai cittadini deve essere onesto - ha rimarcato Speranza - oggi più che mai non dobbiamo sprecare il vantaggio accumulato rispetto ad altri Paesi. Quindi l'uso della mascherina, il distanziamento e il no agli assembramenti insieme al lavaggio delle mani restano per noi un pilastro che non deve essere messo in discussione".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.