Cerca
Home . Fatti . .

La manata ad Astori costa cara a Destro, tre giornate di squalifica con la prova tv

La manata ad Astori costa cara a Destro, tre giornate di squalifica con la prova tv

Milano, 8 apr. (Adnkronos/Ign) - Il giudice sportivo della Serie A ha squalificato Mattia Destro per 3 giornate dopo il ricorso alla prova tv. Il centravanti della Roma è stato punito per la manata rifilata a Davide Astori, difensore del Cagliari, nel match giocato domenica. Destro, ammonito nel corso della gara per simulazione, era diffidato e sconterà una quarta giornata 'ordinaria' di squalifica.


L'episodio, avvenuto al 33' del primo tempo, è sfuggito all'arbitro Davide Massa e ai suoi collaboratori. Attraverso una email pervenuta al giudice sportivo alle 11.58 di lunedì, Massa ha scritto: ''In riferimento alla gara Cagliari-Roma da me diretta in data 06-04-2014 comunico, su richiesta del Giudice Sportivo, che né io né i miei collaboratori abbiamo visto l'episodio relativo alla manata di Destro''. Successivamente, in un'altra email (pervenuta alle ore 16.50), il direttore di gara ha aggiunto: ''In riferimento alla gara Cagliari-Roma da me diretta in data 06-04-2014, su richiesta del Giudice Sportivo in merito all'episodio Destro-Astori e ad integrazione di quanto comunicato con mia precedente mail, specifico che: ho accordato un calcio di punizione diretto a favore del Cagliari per una trattenuta (normale fallo di gioco) commessa dal calciatore Destro ai danni di Astori. La successiva manata di Destro non è stata vista né da me né dai miei collaboratori''.

Secondo il giudice, in base all'analisi delle immagini televisive, nell'episodio in questione ''il calciatore giallo-rosso appoggiava da tergo la mano destra sulla spalla destra dell'antagonista ed in rapida successione, con un ampio ed energico movimento del braccio sinistro portato all'altezza della spalla, lo colpiva con una manata al capo. Immediatamente dopo, il Destro cadeva bocconi al suolo con atteggiamento sofferente''.

Il giudice sportivo ''ritiene che il gesto compiuto dal calciatore romanista integri inequivocabilmente gli estremi della condotta violenta''. ''La volontarietà del gesto, l'energia impressa al movimento del braccio, la delicatezza della zona colpita ed i concreti effetti del colpo inferto, evidenziati dal brusco spostamento del capo dell'Astori in conseguenza della manata subita, suffragano l'assunto, nell'esclusione di ogni ragionevole dubbio'', si legge ancora. Le email dell'arbitro Massa e le valutazioni sulla violenza del gesto rendono ammissibile il ricorso alla prova televisiva.

Ma la Roma non ci sta. "Siamo abbastanza sconcertati e preoccupati dalla deriva che sta prendendo la giustizia sportiva in questo campionato - dice il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, a Roma Channel - Abbiamo già avuto modo di commentare un episodio simile con Daniele De Rossi in Roma-Inter e avevamo preso posizione, già allora ci sembrava si stesse forzando la prova tv. Se un evento si svolge davanti all'arbitro si può parlare più di moviola che di prova televisiva. Oggi l'evento è più grave, perché l'episodio è stato sanzionato, vista la punizione assegnata al Cagliari. Siamo al di fuori dei presupposti della prova televisiva, qui si apre il fronte alla moviola che non mi sembra ci sia".

"Si può parlare di un arbitro che ha visto male e non che non ha visto, avendo assegnato una punizione, in questo modo siamo al di fuori dei presupposti e della ratio della prova tv, non si può tornare su una decisione presa dall'arbitro", aggiunge il dg giallorosso. La Roma ricorrerà contro le tre giornate di squalifica a Destro.

Intanto, dopo la squalifica, l'orientamento del ct azzurro Cesare Prandelli è fermare Destro per i test atletici in programma lunedì e martedì prossimi a Coverciano. Per una decisione definitiva sulla possibile applicazione del codice etico Prandelli, secondo quanto si apprende, attenderà la fine del procedimento nei confronti dell'attaccante dal momento che la Roma ha già annunciato ricorso: se la sanzione sarà confermata in via definitiva, Destro sarà escluso dallo stage degli azzurri in programma il 14-15 aprile ed effettuerà i test fisici quando avrà finito di scontare la squalifica.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.