Cerca
Home . Fatti . .

Calcio: Totti, mi toglierei 5 anni ma farò in tempo a festeggiare con tifosi

Calcio: Totti, mi toglierei 5 anni ma farò in tempo a festeggiare con tifosi

Francesco Totti (Infophoto)

"Mi toglierei volentieri cinque anni... Prima di smettere di giocare, con i tifosi festeggeremo insieme qualcosa". Francesco Totti spegne 38 candeline e, nonostante l'età, continua a recitare un ruolo di primo piano con la maglia della Roma. "In campo ho imparato a gestirmi con l'esperienza. Fuori dal campo sono più maturo. Al Totti ventenne non direi nulla, si è divertito e ha fatto tutto quello che doveva fare. I 20 anni si vivono una volta sola...", dice il capitano giallorosso ai microfoni di Roma Radio.


"L'amore dei tifosi è fondamentale, penso che riuscirò a festeggiare con loro prima di smettere", aggiunge. Non è ancora il momento di pensare al momento di appendere le scarpe al chiodo: "Farò l'allenatore in futuro? Per adesso non mi ci vedo, gli allenatori sono matti", afferma prima di riavvolgere il nastro. "Avrei voluto giocare con Ronaldo, quello 'vero'. Ai tempi di Barcellona e Inter era il numero 1. Tra gli allenatori, avrei voluto giocare con Ancelotti", racconta.

"Come uomo non ho fatto grandissimi errori, come calciatore sì...", dice ripensando ad alcuni 'passi falsi': "L'Europeo in Portogallo, Poulsen...", dice facendo riferimento allo sputo contro il centrocampista danese. "E' qualche calcio, qualche reazione... E' brutto ma può capitare", aggiunge. "Quando fanno i cori contro di me, mi fa piacere. Gli insulti danno fastidio, ma vuol dire che mi temono", osserva ancora.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.