Cerca
Home . Fatti . .

Totti doppietta e selfie aggancia la Lazio nel derby.

Totti doppietta e selfie aggancia la Lazio nel derby. L'Inter torna alla vittoria, tris al Genoa

La Lazio s'illude con Anderson e Mauri, la Roma risponde nella ripresa con la doppietta del solito Totti e il derby show dell'Olimpico finisce in pareggio. Il 2-2 rispecchia tutto sommato fedelmente quanto si è visto in campo. E per come si era messa la partita nel primo tempo anche la Roma può sorridere. La Lazio domina i primi 45 minuti e piazza un micidiale uno-due che fa pensare a una partita già chiusa.


La Roma inizia contratta, perde troppi palloni a centrocampo e soffre le scorribande sulle fasce di Candreva e Felipe Anderson. I biancocelesti sfiorano il vantaggio già al 12', quando Astori perde un pallone sulla trequarti e innesca la ripartenza dei 'cugini': Parolo lancia lungo per Candreva, che dopo un dribbling a rientrare lascia partire un destro a giro fuori di un soffio. Lo stesso Candreva al 20' ricambia il favore liberando Parolo al tiro al limite dell'area: destro secco dell'ex giocatore del Parma e De Sanctis neutralizza.

Ma il derby è sempre più un monologo biancoceleste e al 25' gli sforzi della squadra di Pioli vengono premiati. L'azione del vantaggio è propiziata dall'ennesima disattenzione della Roma, stavolta di Nainggolan che si fa soffiare il pallone da Felipe Anderson. Il brasiliano va via sulla fascia e pennella al centro per Mauri che al volo di sinistro infila da due passi De Sanctis.

Non passano nemmeno cinque minuti e la Lazio raddoppia, proprio con Felipe Anderson: la rasoiata di sinistro del n.7 dal limite dell'area filtra tra le gambe dei giocatori della Roma e sorprende un De Sanctis non proprio reattivo. La Roma è in bambola e prima dell'intervallo affiora il classico nervosismo da derby, con Orsato costretto a mettere mano al cartellino per calmare le acque.

Garcia corre ai ripari dopo l'intervallo con un doppio cambio: dentro Strootman e Ljajic, fuori Nainggolan e Florenzi. Mosse azzeccate che rivitalizzano la Roma, ma l'uomo in più è il solito Totti. Il capitano giallorosso raddrizza le cose con una super doppietta, che lo proietta a quota 11 gol in carriera nella stracittadina. Il capitano giallorosso riapre subito la partita sfruttando l'assist di Strootman con un destro di prima intenzione che lascia immobile Marchetti. La Lazio è sfortunata al 59' quando il destro di Mauri da posizione defilata si stampa sul palo. Candreva impegna De Sanctis al 62' con un destro potente da fuori.

Poi al 63' Totti firma il 2-2 con una splendida conclusione in acrobazia sul cross dalla sinistra di Holebas e festeggia con un selfie. Tutto da rifare, quindi, per la Lazio. Pioli getta nella mischia Klose e Onazi al posto di Djordjevic e Anderson, poi al 76' perde anche l'infortunato De Vrij sostituito da Cavanda. L'ultima emozione la regalano Klose e De Sanctis al 90': destro ravvicinato del bomber tedesco, risposta d'istinto del portiere e sul match cala il sipario.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.