cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 04:50
Temi caldi

Economia

Fca-Peugeot, prove di dialogo per fusione

30 ottobre 2019 | 08.16
LETTURA: 2 minuti

Fiat Chrysler Automobiles e il gruppo Psa confermano: "Discussioni in corso". L'accordo creerebbe uno dei principali colossi automobilistici mondiali. Fonti ministero Economia francese all'Adnkronos: "Parigi segue con attenzione"

alternate text
(AFP)

"Sono in corso discussioni intese a creare un gruppo tra i leader mondiali della mobilità". Così in una nota Fca in merito a notizie di una possibile operazione strategica con Groupe Psa (il gruppo di Peugeot e Citroen). "Fca - conclude la nota - non ha al momento altro da aggiungere".

"Psa conferma che delle discussioni sono in corso in vista della creazione di uno dei principali gruppi automobilistici mondiali" fa sapere a sua volta il gruppo francese, confermando quindi le indiscrezioni rivelate dal 'Wall Street Journal', che ha citato fonti vicine al dossier.

FRANCIA - Intanto, fonti del ministero dell'Economia di Parigi all'Adnkronos fanno sapere che "lo Stato francese segue con attenzione e apertura le discussioni avviate tra Fca e Psa" e, si sottolinea da Bercy, "sarà particolarmente vigile sulla nuova governance del nuovo insieme e sulla preservazione degli interessi patrimoniali della Bpi", la banca pubblica transalpina che detiene una quota in Psa. "Lo Stato francese sarà particolarmente vigile sul mantenimento dell'insediamento industriale e sulla conferma dell'impegno del nuovo gruppo sulla creazione di una filiera industriale europea delle batterie" in vista della crescente importanza della produzione di vetture elettrificate. 

Le discussioni in vista di una fusione “sono la testimonianza del successo della ristrutturazione di Psa, con il sostegno dello Stato e poi della Bpi, sotto la guida di Carlos Tavares. Confermano il movimento di consolidamento mondiale dell’industria automobilistica che è necessario e nel quale la Francia vuole recitare un ruolo da protagonista” aggiungono, sempre all'Adnkronos, fonti del ministero dell’Economia francese.

ITALIA - Da Roma "noi stiamo osservando quello che accade. E' una operazione di mercato e, ovviamente, credo in questo momento di non rilasciare dichiarazioni" risponde il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, a chi gli chiede un commento.

L'ipotesi di una fusione tra i due gruppi, ricorda inoltre il quotidiano economico francese 'Les Echos', ''non è una novità. I due patron, Carlos Tavares e Mike Manley, hanno già confermato che avrebbero studiato la possibilità di partnership che avrebbero avuto un senso'' a livello industriale. A marzo si erano incontrati al Salone auto di Ginevra ma, ricorda il quotidiano, ''la questione delle potenziali spartizioni di chiusure di fabbriche tra la Francia e l'Italia erano dei temi delicati''. Le discussioni, quindi, rileva, sono state sospese senza essere mai state abbandonate del tutto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza