cerca CERCA
Giovedì 17 Giugno 2021
Aggiornato: 19:58
Temi caldi

Fca: sindacati, a Cassino il rilancio è già partito

29 maggio 2015 | 16.26
LETTURA: 2 minuti

Lo assicurano a Labitalia i rappresentanti sindacali territoriali di Fiom, Fim e Uilm

alternate text

"Nello stabilimento Fiat di Cassino il rilancio è già partito". Lo assicurano a Labitalia i rappresentanti sindacali territoriali di Fiom, Fim e Uilm. "La ristrutturazione del sito -spiega Donato Gatti, segretario provinciale Fiom Cgil di Frosinone- è cominciata da tempo e ora siamo alla fase finale".

"La cassa integrazione -fa notare- termina l'8 maggio del 2016, ma potrebbe anche esserci uno stop prima di questa data. Del resto, il prototipo della nuova vettura, che dovrebbe essere lanciata in autunno, già sta a Cassino, dentro un capannone".

"Certo -ammette Gatti- le linee non sono ancora pronte e, quindi, poco si sa ancora sull'effettiva data del lancio, tuttavia ci auguriamo che avvenga al più presto".

Anche per Franco Neroni, segretario generale della Fim Cisl di Frosinone, "il rilancio a Cassino già esiste: la Fiat sta ripartendo bene e la prima vettura, con molta probabilità, vedrà la luce il prossimo autunno, magari non sarà settembre, ma chissà".

"Lo stabilimento -afferma- riparte alla grande con molte prospettive: gli indotti, già coinvolti a livello provinciale e regionale, si stanno riorganizzando in attesa della produzione effettiva delle nuove vetture".

Una realtà, questa, che, già da tempo, aveva auspicato Francesco Giangrande, segretario responsabile Uilm di Cassino. "Il mio ottimismo sulla ripresa del sito -ammette- fino a poco tempo fa suonava come una nota stonata, rispetto al coro di chi non ci credeva. Invece, Casino è risorto grazie agli investimenti che si stanno continuando a fare".

"Si sta lavorando -continua Giangrande- affinché nel futuro di Cassino ci sia una continuità del lavoro per gli attuali dipendenti, ora in cassa integrazione, e occupazione aggiuntiva".

"A partire da queste certezze -rimarca- lo stabilimento avrà la possibilità di intraprendere un percorso importante, supportato dalla professionalità dei lavoratori e dal marchio Alfa".

"Al momento -riferisce Francesco Giangrande- si convive con la ristrutturazione, giunta quasi al suo completamento, con le presse che stanno lavorando a pieno regime e con le macchine che presto dovranno attivarsi ad avere un regime orario diverso da quello attuale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza