cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 10:35
Temi caldi

Fecondazione: Consiglio Stato, coppie lombarde rischiano esclusione per età

10 aprile 2015 | 12.01
LETTURA: 3 minuti

E' quanto evidenzia il Consiglio di Stato, nell'ordinanza in cui ha bocciato la decisione della Regione Lombardia di far pagare ai pazienti con problemi di sterilità e infertilità il ricorso alla fecondazione eterologa, mentre quella omologa è gratuita

alternate text
Infophoto - INFOPHOTO

"L'esecuzione dei provvedimenti impugnati è suscettibile di produrre l'effetto della perdita, da parte di coloro che non sono in grado di sostenere l'onere economico ivi previsto, della possibilità di accedere alle tecniche in parola dovuta al superamento dell'età potenzialmente fertile durante il tempo occorrente per la definizione del giudizio nel merito". E' quanto evidenzia il Consiglio di Stato, nell'ordinanza in cui ha bocciato la decisione della Regione Lombardia di far pagare ai pazienti con problemi di sterilità e infertilità il ricorso alla fecondazione eterologa, mentre quella omologa è gratuita.

Secondo il Consiglio di Stato "il pregiudizio lamentato, il quale non può essere ragionevolmente limitato ad aspetti puramente patrimoniali in sé risarcibili, deve ritenersi dotato dei prescritti caratteri di gravità e irreparabilità" e per questo "ricorrono i presupposti per l'accoglimento" del ricorso presentato dall'associazione Sos Infertilità onlus, rappresentata e difesa dagli avvocati Massimo Clara, Lorenzo Carmelo Platania e Cinzia Ammirati, contro la Regione Lombardia, per la riforma dell'ordinanza cautelare del Tar Lombardia.

Il Consiglio di Stato ordina dunque che il Tar della Lombardia, "che non aveva preso ancora un decisione sui ricorsi, rimandando con una sospensiva la decisione nel merito - spiega all'Adnkronos Salute l'avvocato Ammirati - fissi invece in maniera sollecita l'udienza di merito, affinché venga presa una decisione in tempi brevi. Ma nella sua ordinanza il Consiglio di Stato sembra già dare ragione alle coppie in attesa di avere accesso alla fecondazione eterologa, che potrebbero fra l'altro superare l'età" consentita dalla legge per la copertura da parte del Ssn. "Miravamo ad avere prima possibile il giudizio di merito - conclude il legale - e il Consiglio di Stato ha detto al Tar che deve fissarlo subito. Penso che in un paio di mesi questo sarà fatto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza