cerca CERCA
Domenica 04 Dicembre 2022
Aggiornato: 20:21
Temi caldi

Fecondazione: Ucraina patria utero in affitto, sconti su siti web in italiano

26 febbraio 2014 | 11.04
LETTURA: 2 minuti

Milano, 26 feb. (Adnkronos Salute) - La patria delle 'mamme surrogate'? Oggi è l'Ucraina, una delle mete più gettonate dagli aspiranti genitori italiani. Ed è caccia ai clienti sul web: alcune cliniche del Paese sono molto attive su Internet nell'attività promozionale destinata al Belpaese. Se si va a caccia di informazioni sulla maternità surrogata uno dei primi risultati nei motori di ricerca è proprio il link a una clinica ucraina che specifica in un home page in lingua italiana prezzi, tecniche e dettagli legali per poter usufruire dei servizi. E' la Biotexcom.

Sul sito c'è anche il 'contatore' live delle nascite che avvengono in clinica. E i prezzi variano a seconda dei tentativi concessi e dei servizi inclusi. C'è l'offerta che propone un pacchetto a 9 mila euro invece che a 12 mila. E si arriva fino a proposte più articolate che possono costare fino a 30 o 50 mila euro. Ma dall'Italia si parte anche con destinazione India, Usa, Canada, Creta e Israele. In Ucraina gli aspiranti genitori firmano un contratto di maternità surrogata con ovodonazione. Tutto legale per la legge del Paese dell'Est.

Le coppie che risultano impossibilitate a portare a termine una gravidanza tradizionale vengono ammesse al programma e viene generato un figlio previa formazione dell'embrione, in vitro, con il 50% del patrimonio genetico del padre e l'altra metà proveniente da una ovodonatrice, individuata dalla clinica che ha a disposizione un nutrito elenco di donne volontarie 20-32enni con alle spalle una precedente gravidanza propria e senza controindicazioni. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza