cerca CERCA
Mercoledì 06 Luglio 2022
Aggiornato: 08:56
Temi caldi

Federalimentare: Scordamaglia presidente per prossimo quadriennio

30 settembre 2014 | 10.34
LETTURA: 2 minuti

Succederà a Filippo Ferrua Magliani a partire dal 1° gennaio 2015.

alternate text

L’assemblea di Federalimentare ha eletto Luigi Scordamaglia alla presidenza della Federazione per il quadriennio 2015-2018. Scordamaglia succederà a Filippo Ferrua Magliani a partire dal 1° gennaio 2015.

"E' stato un quadriennio difficile -ha dichiarato Ferrua- caratterizzato da una crisi economica senza precedenti dal dopoguerra che ha colpito duramente anche un settore tradizionalmente anticiclico come quello alimentare. E’ diminuita la produzione, sono crollati i consumi, solo l’export ha tenuto grazie alla forza del Made in Italy. Un contesto esterno che ha reso necessario operare sull’emergenza piuttosto che sullo sviluppo organizzativo della Federazione; penso che la nuova Presidenza saprà cogliere il momento dell’auspicata ripartenza del Paese per avviare un processo di crescita federativa a cominciare dalla straordinaria opportunità, che lascio in eredità, della partecipazione all’’Expo con un Padiglione Federalimentare per ospitare le eccellenze del sistema industriale alimentare italiano".

Scordamaglia, 48 anni, sposato con due figli, vanta un'importante e consolidata esperienza presso aziende ed istituzioni del settore alimentare, in particolare, nel comparto delle carni. Dal 2006 è Amministratore Delegato di Inalca Spa, Gruppo Cremonini, Società leader in Europa nelle carni bovine e presente in 40 Paesi, con 4000 dipendenti e 1,6 miliardi di fatturato. Federalimentare è la Federazione di Confindustria che riunisce le 18 Associazioni di categoria dell’Industria alimentare, secondo settore manifatturiero del Paese, con 132 miliardi di fatturato, 26 miliardi di export, oltre 6.800 imprese e 385.000 addetti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza