cerca CERCA
Domenica 18 Aprile 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Federmanager: da 70 anni classe dirigente al servizio del Paese

08 ottobre 2015 | 12.33
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Sono da 70 anni la classe dirigente al servizio del Paese. Federmanager compie quest’anno 70 anni di attività e li festeggia domani, a Roma, presso Spazio Novecento (piazza G. Marconi), a partire dalle 18, con un evento di riflessione sui temi che la classe manageriale ritiene prioritari per il Paese, e anche di festa per i manager, per le aziende in cui lavorano e per il tessuto industriale italiano.

Ad aprire i lavori sarà Stefano Cuzzilla, presidente di Federmanager, associazione che rappresenta oltre 180 mila dirigenti, quadri apicali e alte professionalità delle aziende produttrici di beni e servizi, e presente sul territorio nazionale con 58 associazioni territoriali.

"Abbiamo scelto di festeggiare questi 70 anni tutti insieme -dichiara a Labitalia Stefano Cuzzilla- con tutta la nostra rappresentanza di tutte le province italiane, anche perché abbiamo 70 anni ma siamo ancora giovani. Siamo, infatti, pronti a una nuova sfida e la nostra storia dimostra come lavoriamo con i nostri dirigenti sia in servizio sia in pensione. Abbiamo bisogno di una carica, di un'iniezione di fiducia e la daremo. Se finalmente la nostra produzione industriale registra timidi segnali di ripresa la cosa più intelligente da fare è sostenere e valorizzare il management italiano. Bisogna accelerare sulla direttrice dell’innovazione, prendere scelte di sistema e agevolare l’inserimento dei giovani che hanno skills manageriali, soprattutto nelle Pmi", conclude.

L'evento sarà, infatti, l’occasione per ripercorrere la storia di Federmanager e celebrare i risultati raggiunti ma soprattutto per rilanciare il ruolo sindacale e sociale, nel dialogo istituzionale, e di aggregazione nella rappresentanza di quelle componenti professionali medio-alte che con la dirigenza condividono valori quali la competenza, il rischio, la responsabilità e il merito.

Uno spazio espositivo accoglierà sia una mostra che racconterà ai visitatori i 70 anni di Federmanager, sia un percorso associativo nel quale saranno coinvolti tutti gli enti e le società del sistema federale.

I lavori si apriranno con la relazione del presidente Cuzzilla e del direttore generale, Mario Cardoni, che condurranno la riflessione su alcuni temi che sono urgenti: ripresa industriale, occupazione, welfare, rappresentanza, patto intergenerazionale, digitale, dimensione europea e internazionale.

In sala saranno presenti più di 500 persone, in prevalenza manager, professionisti del settore industriale, della sanità e della finanza, imprenditori, rappresentanti del mondo accademico, del mondo politico, di aziende ed enti pubblici e delle istituzioni.

Sul palco si alterneranno, moderate da Luca Telese, una serie di testimonianze e di interventi di esponenti istituzionali e politici. Tra questi: Sandro Gozi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Anna Cinzia Bonfrisco, della commissioni Affari Esteri e Finanze del Senato, Marcella Panucci, direttore generale Confindustria, Giacomo Antonio Portas, presidente Commissione parlamentare Vigilanza Anagrafe tributaria, Lucrezia Ricchiuti, della commissione Finanze del Senato, Nicola Rossi, economista e docente universitario, Carla Ruocco, vicepresidente commissione Finanze della Camera dei deputati, David Sassoli, vicepresidente Parlamento europeo.

Politica industriale, nuovi modelli di welfare, innovazione tecnologica, education e formazione sono solo alcuni dei temi sui quali Federmanager avvierà il confronto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza