cerca CERCA
Sabato 24 Luglio 2021
Aggiornato: 01:13
Temi caldi

Fedez contro Pd: ''Chiesta la mia testa a Sky: è censura fascista''

10 ottobre 2014 | 15.01
LETTURA: 3 minuti

Polemica per l'inno scritto dal rapper (VIDEO), e giudice di X Factor, per il raduno dei 5 Stelle al Circo Massimo in cui si prende di mira Napolitano. I deputati dem Magorno e Gelli: ''Fa fatica a distinguere tra una spazio tv di carattere politico e una trasmissione di intrattenimento''. Stop di Nicodemo: ''Basta, è un ottimo rapper''

alternate text
Il rapper Fedez (dal profilo Facebook)

Hanno chiesto la ''mia testa'' a Sky, dal Pd una ''censura fascista''. E' il post notturno di Fedez, rapper e giudice di 'X Factor', finito nella bufera per 'Non sono partito', l'innno scritto per il raduno dei 5 Stelle al Circo Massimo, in cui si prende di mira il presidente Napolitano.

"Apprendo ora che due esponenti del PD hanno fatto esplicita richiesta a SKY di prendere posizione riguardo al mio ruolo e alla mia presenza nel programma di X Factor per aver espresso un'opinione politica al di FUORI da tale contesto", scrive il rapper riferendosi ai deputati dem Federico Gelli ed Ernesto Magorno. "Io non sono a X Factor per fare propaganda e mai l'ho fatta, ma da cittadino ho le mie idee politiche e non ho nessun motivo per tenerle nascoste, il fatto che per averle espresse si chieda la mia testa ci riporta indietro di 60 anni alla censura e al fascismo".

DEPUTATI PD - ''Invece di parlare a sproposito di fascismo, il rapper Fedez rispetti le istituzioni democratiche'', replicano i due deputati del Pd. ''Era proprio il regime fascista a dileggiare e ridicolizzare i capisaldi delle democrazie e le garanzie repubblicane'', dichiarano Magorno e Gelli. ''Evidentemente il giovane artista fa fatica a distinguere tra una spazio tv di carattere politico e una trasmissione di intrattenimento. Figuriamoci se qualcuno possa e, tantomeno, voglia chiedere la sua testa. Il linguaggio impiegato da Fedez lascia pensare che sia molto vicina la sua prossima candidatura con il Movimento 5 stelle, di cui è il cantautore ufficiale: auguri''. concludono Magorno e Gelli.

STOP DI NICODEMO - Nella querelle interviene anche il responsabile comunicazione del Pd, Francesco Nicodemo che dice, citando l'Appassionata di Francesco Guccini, 'basta' con queste storie. ''Come diceva il maestro Guccini, a canzoni non si fan rivoluzioni - twitta - Smettiamola di questionare su Fedez che è innanzitutto un ottimo rapper''

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza