cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 14:05
Temi caldi

Feltrin (Arper), il mercato italiano si sta risvegliando. Bene gli Usa

10 aprile 2014 | 15.29
LETTURA: 3 minuti

alternate text

''Il mercato in questo momento sta scollinando la crisi. Ci sono segnali di ripresa. Noi per fortuna siamo riusciti a passare questo periodo di crisi generale, mai vista prima anche nel nostro settore, ma vediamo che si stanno riconfermando i piccoli segnali che si erano intravvisti lo scorso anno. Anche il mercato italiano che noi pensavamo dovesse avere un momento di fermo si sta risvegliando''. Lo spiega all'Adnkronos, Claudio Feltrin, amministratore delegato e presidente di Arper, azienda di contract made in Italy, oltre 53 milioni di euro di fatturato nel 2013, in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano.

''Probabilmente - osserva - la crisi sta scemando, ma anche che le aziende si sono attrezzate per affrontare uno schema di business diverso, più aggiornato e concreto, meno fumoso e con meno fuochi di artificio rispetto al pre-crisi. Il mercato chiede questo e le aziende hanno capito che bisogna adeguarsi al nuovo stile''.

Per quanto riguarda i mercati di riferimento di Arper ''l'Europa fa sempre la parte del leone. La Germania e i paesi di lingua tedesca soprattutto, anche se c'è stato un piccolo 'stop and go' proprio della Germania. Anche il mercato americano sta andando molto bene. Abbiamo prima aperto una sede a New York, poi lo scorso anno uno showroom a Chicago. Stiamo implementando questo mercato. Ma in genere tutti si stanno risvegliando".

Arper non rileva grandi problemi conseguenti alla forza dell'euro. ''Certo che se l'euro fosse un pochino più debole questo potrebbe aiutare molto. Fino a che resta su soglia dell'1,35 sarebbe sostenibile. Se dovesse andare su valori più alti, su 1,40, i problemi sarebbero non indifferenti. Se la politica monetaria dovesse contribuire a indebolire un po' l'euro e rafforzare dollaro, potremmo immaginare di avere intrapreso una strada concreta e sicura nella durabilità della ripresa''.

Intanto Arper presenta al Salone, tra le varie novità, Zinta di Lievore Altherr Molina: un sistema modulare di sedute definito dall'accostamento di linee essenziali e caldi materiali. Le proporzioni sostengono il corpo; la lunghezza variabile degli elementi consente molteplici configurazioni, per adattarsi a ogni spazio. Può essere collocato singolarmente, come semplice divano, o come composizione articolata formata da più elementi.

Grazie all'ampia gamma di cuscini realizzati con differenti tipologie di imbottitura e opzioni di rivestimento, Zinta trova spazio in ambienti molto diversi tra loro: dal residenziale al ristorante; dalle zone di attesa all'ufficio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza