cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Femminicidio: Perego lancia appello a Renzi, togliere attenuanti in legge

07 marzo 2014 | 19.03
LETTURA: 2 minuti

Un appello al presidente del Consiglio, Matteo Renzi affinchè vengano tolte le attenuanti nella legge sul femminicidio e si intervenga per pene più severe. A lanciarlo è stata oggi Paola Perego nel corso del programma 'La vita in diretta', dove si è parlato di femminicidio.

Presenti in studio due donne sopravissute a un tentato omicidio, Luana Santaniello, accoltellata dal suo ex compagno -insieme al padre che cercava di difenderla- incinta , è sopravvissuta ma ha perso il bambino. Cristina Ricciardi aggredita a colpi di martello dall'ex fidanzato. Collegata da casa un'altra vittima, Vanessa Villani colpita alla testa mentre dormiva col suo bambino di tre anni. E ancora: la mamma di Vanessa Simonini uccisa a soli 20anni a causa di un rifiuto e Lucia Annibali, l'avvocatessa sfigurata dall'acido ormai simbolo della battaglia contro la violenza sulle donne. In studio anche la conduttrice Monica Leofreddi il cui stalker, nonostante la condanna a un anno e sei mesi, è ancora in libertà.

Domani al Quirinale, alla cerimonia legata alla giornata internazionale della donna voluta dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che premierà le donne simbolo della lotta contro la violenza, sarà presente la stessa Paola Perego che con 'La vita in diretta' si è distinta per la lotta contro il femminicidio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza