cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:57
Temi caldi

Ferisce a coltellate il compagno durante una lite, arrestata una giornalista romana

14 agosto 2014 | 18.56
LETTURA: 3 minuti

E' successo a Ostuni, nel Brindisino. Eleonora De Nardis ha preso un coltello da cucina e ha colpito ripetutamente il convivente, avvocato, al braccio e alla gamba dopo un diverbio scoppiato in casa. Lui è fuggito e poi soccorso

alternate text
Eleonora De Nardis (da Twitter)

Una giornalista romana di 38 anni, Eleonora De Nardis, è stata arrestata da agenti del commissariato di Ostuni, in provincia di Brindisi, perché accusata di aver accoltellato il suo compagno, di professione avvocato, nel centro storico della Città Bianca. E' avvenuto questa notte, verso l'1,30. I poliziotti sono intervenuti a seguito di una richiesta di soccorso. Al 113 era stata segnalata la presenza, nei pressi di un esercizio pubblico, di un uomo con copiose perdite di sangue, appena uscito da un'abitazione. Nel frattempo la vittima è stata trasportata dai medici e paramedici del 118 al pronto soccorso dell'Ospedale di Ostuni.

Dalla ricostruzione degli inquirenti, e grazie a una serie di testimonianze, è emerso che l'uomo, 46 anni, di Bari, convivente della giornalista, era appena rientrato nella casa del centro storico ostunese. La donna era a letto con i bambini. E' nato un diverbio tra i due, poi degenerato, durante il quale la donna ha preso un grosso coltello da cucina e ha colpito il convivente ripetutamente al braccio destro ed alla gamba destra tanto da costringerlo a fuggire dopo aver indossato pantaloncini da mare.

Alcuni giovani che si trovavano vicino all'abitazione gli hanno tamponato, per quanto possibile, le gravi ferite, e poi hanno chiesto soccorso alla Polizia ed al 118. L'uomo ha riportato lesioni all'avambraccio con complicazioni e ala gamba destra ed è stato giudicato guaribile in 20 giorni. Al termine delle cure e suture preliminari, è stato ricoverato nel reparto di ortopedia dello stesso ospedale di Ostuni. La donna, ritenuta responsabile di lesioni personali volontarie gravi, è stata sottoposta agli arresti domiciliari nella sua abitazione su disposizione del pubblico ministero della Procura di Brindisi Milto Stefano De Nozza. Sono ancora in corso accertamenti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza