cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 19:29
Temi caldi

Ferrari: ecco la 'Roma', una Gt da Dolce Vita

14 novembre 2019 | 11.09
LETTURA: 5 minuti

alternate text

Ha un nome evocativo e un design emozionante, la Ferrari Roma, quinta novità presentata in questo 2019 dalla Casa di Maranello. Dopo F8 Tributo, F8 Spyder, 812 Gts e SF90 Stradale, è la volta di una coupé 2+ (ovvero con un sedile posteriore di fortuna) a motore centrale-anteriore che affiancherà la Portofino come modello 'di ingresso'. A livello Ferrari, ovviamente.

A Maranello spiegano come lo stile "reinterpreta in chiave contemporanea il lifestyle della città di Roma tipico degli anni ‘50-‘60, caratterizzato dalla leggerezza e dal piacere di vivere" ma al tempo stesso assicurano per la Roma guidabilità e prestazioni di assoluta eccellenza assicurate dal suo motore V8 turbo da 3,8 litri che fa parte della famiglia vincitrice del premio Engine of the Year per 4 anni consecutivi. (Fotogallery)

Al propulsore da 620 cv - potenza erogata a 7.500 giri - è abbinato il nuovo cambio doppia frizione a 8 rapporti, introdotto per la prima volta sulla SF90 Stradale. Lunga 4,65 metri e alta 1,30 è fra le coupé più leggere della categoria fermando la bilancia a 1472 kg, un valore che favorisce prestazioni mozzafiato con una velocità massima superiore a 320 km/h, uno scatto da 0-100 km/h in 3,4 s mentre i 200 si toccano in 9,3 secondi.

Alla purezza 'classica' delle linee esterne si abbina all'interno un mix di antico e moderno. I passeggeri anteriori sono 'incapsulati' da una plancia elegantemente scandita da due linee curve mentre l'elettronica è al top, con display Lcd non solo per il guidatore e per la console centrale ma anche davanti al passeggero, per permettergli di gestire comunicazioni, climatizzazione e infotainment.

Il lavoro sul peso - 6 i kg risparmiati sul solo cambio - permette alla nuova Roma di vantare il miglior rapporto peso/potenza del segmento (2,37 kg/cv). Ma la nuova GT vanta anche una novità assoluta su questo tipo di vettura, ovvero il Side Slip Control 6.0 con manettino a 5 posizioni (Wet, Comfort, Sport, Race e Esc Off), e il Ferrari Dynamic Enhancer, il dispositivo che regola l’angolo d’imbardata attraverso il controllo del sistema frenante.

Disponibile in tre nuove colorazioni - fra cui un blu leggero dedicato proprio alla Roma, oltre al Bianco Italia e il Grigio Titanio - la Roma, ha spiegato Enrico Galliera, Direttore Commerciale e Marketing - è una vettura pensata all'insegna dell' 'understated luxury', che identifica il concetto di 'Nuova Dolce Vita' visto da Maranello: "Rispondendo alle richieste della nostra clientela abbiamo pensato a un modello perfettamente coerente con la nostra storia, elegante ed equilibrato".

Ma soprattutto, ha ammesso, "pensavamo di essere diventati troppo 'prevedibili'. Ecco quindi che abbiamo risposto con nuovi prodotti 'imprevisti'. E se la SF90 è una vettura per ferraristi puri, la Roma è per una clientela di segno opposto, un segmento che forse ancora on esiste".

Dal canto suo Flavio Manzoni, responsabile del Centro Stile Ferrari, parla del nuovo modello come "una F1 in una veste elegante da GT, adatta sia per la pista che per andare all'opera". Sul fronte stilistico Manzoni ha evidenziato il lavoro di 'sottrazione': "Ci siamo liberati anche della griglia, tutto è puro e semplice. All'interno poi, abbiamo voluto creare un effetto 'cocoon' con due cellule per i passeggeri anteriori".

"Stiamo cercando di definire in modo più chiaro che cos'è per Ferrari una Gt - spiega il designer all'Adnkronos - e cosa invece una Sport car, che ha una forma altamente condizionata dagli aspetti tecnici e dalla ricerca delle prestazioni. Nella storia Ferrari le GT sono sempre esistite, hanno definito anche lo stesso stile italiano. La Roma è un modo per riappropriarci della purezza che la spinta verso la performance a volte non ci ha permesso" di ottenere.

Ricordando come "dei 15 nuovi modelli promessi nel nostro piano quinquennale, ne abbiamo già realizzati 5" Galliera ha ammesso come "nel 2020 non avremo lo stesso ritmo di innovazione". La Roma, che - spiegano in Ferrari - "non è la coupé della Portofino, ma qualcosa di completamente nuovo e diverso" - dovrebbe coprire una fetta consistente delle immatricolazioni del prossimo anno: le prime consegne sono attese prima dell'estate a un prezzo di listino leggermente superiore ai 200 mila euro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza