cerca CERCA
Venerdì 22 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Ferrero: a Expo per promuovere sport e sostenibilità

01 ottobre 2015 | 17.06
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Sport, ambiente e sostenibilità. Sono i pilastri su cui poggia la partecipazione a Expo 2015 di Ferrero, il gruppo dolciario di Alba (Cn) noto in tutto il mondo per la crema spalmabile tra le più amate di tutti i tempi.

L'azienda piemontese si presenta con una serie di installazioni e programmi per la promozione di stili di vita attivi tra i più giovani, per accrescere la conoscenza delle pratiche di sostenibilità adottate in agricoltura e la consapevolezza sull'importanza di proteggere l'ambiente.

Si parte dalla Search for Balance Hall posta nel Padiglione Zero, poco distante l'ingresso principale del sito dell'esposizione universale. In questo spazio, prima tappa dell’itinerario delle Nazioni Unite in Expo, si narra lo sviluppo della civiltà umana e della sua relazione con la natura e la produzione di cibo. Un viaggio attraverso la cultura della nutrizione, la varietà dei cibi e degli attrezzi utilizzati per la loro produzione, fino ai metodi di conservazione e agli effetti che l’industria alimentare produce sull’ambiente. In sala sono proiettati dodici panorami, esempi di perfetto equilibrio tra ambiente e sviluppo umano e industriale. Otto di questi video sono stati girati da Ferrero e illustrano le coltivazioni di materie prime che il gruppo usa nelle proprie produzioni.

Lungo il Cardo, sette torri multimediali raccontano l'eccellenza e la sostenibilità delle materie prime utilizzate da Ferrero. Su tutte, un omaggio alla natura, con alberi di nocciolo piantati nella parte superiore delle strutture. E anche a chi, con il proprio impegno quotidiano, contribuisce al successo dell'azienda: sui pannelli laterali sono incisi i nomi dei dipendenti Ferrero di tutto il mondo.

Al centro del sito di Expo, quindi, l'area dedicata al progetto Kinder+Sport. Ideata e gestita in collaborazione con il Miur e il Coni, rappresenta il fulcro della partecipazione di Ferrero all'esposizione universale. Qui vengono proposte attività rivolte in particolare ai più piccoli.

In circa 3.600 metri quadrati di estensione, bambini e genitori possono mettersi in gioco sperimentando diversi percorsi: dopo l'Inspiring Space, nel quale viene spiegato il senso del progetto, si accede allo spazio Joy of Moving Garden, dove i bambini, attraverso particolari macchinari, acquisiscono nuove abilità motorie e imparano a essere autonomi. I genitori vengono invece invitati a sbizzarrirsi insieme ai loro figli nell'Active Arena, uno spazio con attività ludico-motorie ideate da un comitato scientifico che aiutano i piccoli a sviluppare le abilità necessarie alla vita sociale.

Non può mancare una tappa al Nutella Concept Bar, uno spazio realizzato in collaborazione con Eataly dedicato alla passione per i cibi di alta qualità. Ispirato al concept 'Tu sei Nutella', contiene migliaia di foto e nomi che raccontano la storia di Nutella. Qui è possibile gustare speciali ricette a base di Nutella e trovare tutto l'universo degli snack Ferrero in confezioni dedicate, compreso il libro 'Nutella World'. Inoltre è possibile stampare etichette personalizzate con nomi in otto diverse lingue o con piccoli messaggi personalizzati.

Le installazioni realizzate da Ferrero per l'Expo, infine, continueranno a creare valore anche dopo la fine dell’esposizione universale. Una parte di esse sarà trasferita in Sud Africa e fungerà da base per creare un'infermeria pediatrica. Per le altre, è attualmente allo studio un progetto per il loro utilizzo a sostegno di una serie di attività educative in Camerun.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza