cerca CERCA
Sabato 24 Settembre 2022
Aggiornato: 21:56
Temi caldi

Fi: Berlusconi avverte 'non facciamoci del male', nuovi contatti Fitto-Verdini

05 giugno 2014 | 17.39
LETTURA: 3 minuti

E' il più corteggiato-odiato di Forza Italia in queste ultime ore. Raffale Fitto sarebbe al centro di un forte pressing per evitare che il Comitato di presidenza convocato per dopo i ballottaggi si trasformi in una resa dei contri all'ultimo sangue. Dopo il colloquio di ieri, anche oggi l'ex governatore ha sentito e visto Denis Verdini, incaricato da Silvio Berlusconi di mediare per riportare il sereno tra il 'cerchio magico' e i fedelissimi del neoparlamentare europeo eletto al Sud.

''Raffaele deve abbassare i toni, ha sbagliato nei modi, non può pensare di sfidare Berlusconi'', continuano ad avvertire a palazzo Grazioli. Fitto non molla e ribadisce che non ce l'ha con il Cav: ''Non c'è nessuna contestazione nei confronti del presidente Berlusconi, anzi. Penso che sia sicuramente la persona che abbia tutte le caratteristiche per aprire una nuova fase'' del centrodestra. ''Ci sono tutte le condizioni -assicura- per poter mettere in campo, non una sommatoria di sigle politiche, ma un programma condiviso di contenuti''.

L'ex ministro fa la spola tra Montecitorio e piazza San Lorenzo in Lucina, dove i pontieri lavorano a ritmo serrato per uscire dall'impasse attuale, anche perchè l'input di Berlusconi (che la prossima settimana dovrebbe vedere Matteo Renzi per confermare il patto del Nazareno) è stato preciso: basta divisioni, finiamola di farci del male, questa lite mediatica ci danneggia. Fitto ha chiesto ai suoi di tenere i nervi saldi ed evitare polemiche, almeno fino al secondo turno delle comunali. Ora siamo concentrati sui ballottaggi di domenica, la prossima settimana avremo modo e luogo di esprimere tranquillamente la nostra opinione, avrebbe detto a chi ha avuto modo di parlargli dopo il colloquio con Verdini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza