cerca CERCA
Domenica 03 Luglio 2022
Aggiornato: 22:26
Temi caldi

Fi: Berlusconi vede suoi ad Arcore, Fitto non molla 'faro' battaglia dentro partito'

02 giugno 2014 | 18.23
LETTURA: 3 minuti

Continua la battaglia, a colpi di veleni e sospetti, tra il cerchio magico berlusconiano e Raffaele Fitto. Il ponte del 2 giugno non è servito a stemperare le tensioni dentro Forza italia e i ballottaggi rischiano di diventare un'ulteriore resa dei conti. A dar fuoco alle polveri ci pensa Giovanni Totti, che dalle colonne del 'Corsera' ribadisce il no alle primarie: ''Farle oggi significherebbe aprire un braccio di ferro tra macchine organizzative di vecchi potentati e dirigenti, amministratori e nuovi volti che in questo quadro verrebbero spiazzati e marginalizzati''.

''La conta brutale dei numeri non garantisce affatto una selezione della migliore classe dirigente'', avverte il consigliere politico del Cav. Ma Fitto non ci sta e fa sapere che darà filo da torcere fino alla fine senza lasciare Fi. Sono abituato a fare le battaglie, anche quelle più dure, all'interno del partito, avrebbe va ripetendo come un mantra l'ex governatore pugliese, convinto che è in atto un tentativo di defenestrarlo. Vogliono isolarmi e costringermi ad andar via, ma io questo regalo non glielo faccio, resto e restero' nel partito, avrebbe confidato ai suoi 'mister preferenze'.

E' davvero paradossale pensare che il dibattito si concentri su Fitto, quando il problema non sono io, ma quel milione di persone che non ci hanno votato, si sarebbe sfogato ancora l'ex ministro. Con il passare delle ore, il caso Fitto si allarga nel silenzio-gelo di Silvio Berlusconi, che avrebbe convocato per questa sera ad Arcore un vertice ristretto a cena per fare il punto della situazione, soprattutto con parlamentari lombardi. Tra gli invitati, Toti, Maria Stella Gelmini e Paolo Romani. Stanco delle continue beghe di cortile, l'ex premier avrebbe ribadito la necessità di concentrarsi sui programmi, attraverso un confronto interno costruttivo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza