cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 17:16
Temi caldi

Figlio agente Schifani ucciso a Capaci: "Mio zio arrestato? Da tempo con lui zero rapporti"

19 febbraio 2020 | 10.31
LETTURA: 1 minuti

Il figlio dell'agente di scorta di Giovanni Falcone all’Adnkronos: "Purtroppo, chi rimane lì, o muore o diventa come loro..."

alternate text
Emanuele Schifani durante il periodo in Accademia Guardia di Finanza a Bergamo (FOTOGRAMMA)

"Con mio zio non c’erano rapporti. Da tempo. Zero rapporti”. A dirlo all’Adnkronos è Emanuele Schifani, figlio di Vito, l’agente di scorta di Giovanni Falcone morto nella strage di Capaci, commentando l’arresto dello zio Giuseppe Costa, fratello della madre Rosaria, perché ritenuto uomo d’onore di una famiglia mafiosa di Palermo.

Poi il giovane Schifani, che è capitano della Guardia di Finanza, aggiunge: "Purtroppo, chi rimane lì, o muore o diventa come loro...". E ancora: "Per combattere bisogna allontanarsi, riorganizzarsi e tornare più forti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza