cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:35
Temi caldi

Filippine: Obama, non lasceremo mai soli nostri alleati in Asia

29 aprile 2014 | 08.51
LETTURA: 2 minuti

Manila, 29 apr. (Adnkronos/Dpa) - "Non lasceremo mai soli i nostri alleati" nella regione dell'Asia Pacifico. E' con questa promessa che il presidente americano Barack Obama ha salutato oggi le Filippine, al termine di una missione che lo ha portato anche in Giappone, Corea del Sud e Malaysia. Una missione con la quale è stata riconfermata la presenza americana nell'area, dove Pechino cerca di imporre la sua egemonia ed è coinvolta in una serie di dispute territoriali marittime con diversi paesi.

"Approfondire la nostra alleanza è parte della notra più ampia visione per la regione dell'Asia Pacifico" - ha detto Obama parlando davanti a truppe americane e filippine- "il nostro impegno a difendere le Filippine è ferreo e gli Stati Uniti rispetteranno questo impegno perchè gli alleati non vengono mai lasciati soli". L'arrivo di Obama è stato preceduto dalla firma di un patto di difesa per la durata di dieci anni fra Washington e Manilea.

Durante tutto il suo viaggio in Asia, Obama ha ribadito un chiaro monito alla Cina. "Crediamo -ha detto- che tutti i popoli abbiano il diritto di vivere in pace e sicurezza, con il rispetto della loro sovranita e integrità territoriale. Crediamo che le dispute vadano risolte pacificamente o non con la forza o l'intimidazione". Ma se il suo viaggio ha rafforzato le alleanze militari, meno risultati si sono avuti sul piano della Trans Pacific Partnership che nella visione americana dovrebbe contrastare l'egemonia commerciale cinese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza