cerca CERCA
Sabato 16 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:32
Temi caldi

Si spacca il mondo arabo, 5 Stati rompono con il Qatar

05 giugno 2017 | 07.34
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(da Google Maps)

L'Arabia Saudita, il Bahrein, l'Egitto, Yemen e gli Emirati Arabi Uniti hanno tagliato i legami con il Qatar, accusando l'emirato di compromettere la sicurezza dei suoi vicini e di finanziare il terrorismo.

I Paesi arabi hanno chiuso le frontiere e chiesto ai cittadini del Qatar di lasciare i propri territori entro due settimane. L'Egitto ha dato 48 ore di tempo all'ambasciatore di Doha al Cairo per lasciare il Paese. Per il governo yemenita "sono chiare le pratiche del Qatar che ha rapporti con le milizie golpiste", ovvero con i ribelli sciiti Houthi, e che "sostiene i gruppi estremisti".

Il governo yemenita - appoggiato da Riad - annuncia quindi il suo sostegno alla decisione di escludere il Qatar dalla coalizione militare araba a guida saudita che dal marzo 2015 interviene a suo sostegno nella guerra contro i ribelli sciiti Houthi.

Il ministero degli Esteri saudita, in un tweet, ha affermato che per proteggere "la sicurezza nazionale dalle minacce del terrorismo e dell'estremismo, l'Arabia saudita ha deciso di tagliare le relazioni diplomatiche e consolari con lo Stato del Qatar".

GOVERNO TOBRUK - Anche il ministro degli Esteri libico di Tobruk, Mohamed al-Dairi, ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche tra le autorità della Libia orientale e il Qatar: lo notizia viene riportata dall'agenzia di stampa ufficiale saudita Spa. In un comunicato, al-Dairi conferma "la decisione di rompere le relazioni con lo Stato del Qatar in solidarietà con i fratelli del Regno dell'Arabia Saudita, del Regno del Bahrain, degli Emirati Arabi Uniti e della Repubblica araba d'Egitto".

MALDIVE - Anche le Maldive annunciano l'interruzione delle relazioni diplomatiche con il Qatar. "Le Maldive hanno sempre seguito una politica di promozione della pace e della stabilità in Medio Oriente - si legge in una nota del ministero degli Esteri -. Le Maldive ribadiscono l'impegno a lavorare con i Paesi che promuovono la pace e la stabilità e lavorano insieme nel contrasto al terrorismo".

PAKISTAN - Il governo di Islamabad prende le distanze dalla crisi tra i Paesi del Golfo Persico: "Non ha nell'immediato piani" per l'interruzione delle relazioni diplomatiche con il Qatar, ha assicurato il portavoce del ministero degli Esteri pakistano, Nafees Zakaria. L'Arabia Saudita è uno degli alleati chiave del Pakistan. "Al momento non c'è nulla riguardo la questione del Qatar, diffonderemo una nota se ci saranno sviluppi", ha precisato Zakaria, citato dalla tv locale Geo.

RELAZIONI DIPLOMATICHE - Il Bahrain conferma inoltre il ritiro dello staff diplomatico da Doha e concede 48 ore di tempo ai diplomatici del Qatar per lasciare il Bahrain. Come indicato in una nota riportata dall'agenzia di stampa ufficiale Bna, è confermata anche la "chiusura entro 24 ore" dello spazio aereo e dei porti per il traffico aereo e le navi da e per il Qatar. Manama vieta i viaggi in Qatar, mentre ai cittadini del Qatar vengono concessi 14 giorni per lasciare il Bahrain.

COALIZIONE MILITARE - E la coalizione militare araba a guida saudita che interviene in Yemen ha annunciato l'esclusione del Qatar dall'alleanza. La notizia viene riportata dall'agenzia di stampa ufficiale saudita Spa. Tra le ragioni indicate ci sono le accuse di sostegno ad al-Qaeda e Is.

LA REAZIONE - Il ministero degli Esteri del Qatar critica Arabia Saudita, Bahrain, Egitto ed Emirati Arabi Uniti: per il ministero degli Esteri di Doha - come riporta la tv satellitare al-Jazeera - si tratta di "misure ingiustificate", che "si basano su rivendicazioni e accuse prive di fondamento".

IRAN CRITICO - Per Hamid Aboutalebi, consigliere del presidente iraniano Hassan Rohani, "rompere i rapporti diplomatici e chiudere i confini" non è "un modo per risolvere le crisi" che attraversano il Medio Oriente. "Aggressione e occupazione portano solo a instabilità", ha aggiunto Aboutalebi in una serie di tweet in cui fa riferimento all'intervento della coalizione araba a guida saudita in Yemen. Teheran è accusata di sostenere i ribelli sciiti Houthi che dal settembre 2014 occupano la capitale yemenita Sana'a.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza