cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 23:40
Temi caldi

Firenze, madre e figlia rapinate da banda: arrestato il 'palo'

13 maggio 2014 | 19.44
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Madre e figlia, di origine cinese, sono state rapinate da una banda di uomini magrebini. I carabinieri della compagnia di Signa (Firenze) hanno arrestato il 'palo' del gruppo, mentre e' caccia per gli altri due.

Durante la scorsa notte i carabinieri della stazione di San Piero a Ponti, nel corso di un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, hanno arrestato un marocchino 43enne, gia' noto alle forze dell'ordine, imbianchino, con l'accusa di rapina in concorso. I militari, mentre transitavano in piazza del Mercato in località San Donnino, hanno notato in mezzo alla strada un'autovettura Alfa Romeo, con il 43enne seduto alla guida, ferma con il motore acceso e direzionata verso la strada principale, ed altre due persone, una delle quali aveva una borsa tra le mani, che correvano verso il veicolo. Questi ultimi venivano inseguiti da due donne, di origine cinese, madre (42enne) e figlia (21enne), che urlavano.

I militari hanno cosi' bloccato il mezzo ed il 43enne, mentre gli altri due, alla vista della autopattuglia, si sono dileguati facendo perdere le loro tracce. I carabinieri hanno accertato che le due donne sono state aggredite da due uomini magrebini per poi strappare la borsa che la 21enne portava a tracolla. All'interno della stessa vi erano oggetti, vari documenti e la somma di circa 250 euro. Il 43enne è stato arrestato in quanto persona coinvolta nell'episodio criminoso con il compito di ''palo'' nonché complice per favorire la fuga dei due. L'uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Sollicciano a Firenze, a disposizione dell'autorita' giudiziaria, mentre sono in corso le ricerche nei confronti dei due fuggitivi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza