cerca CERCA
Sabato 21 Maggio 2022
Aggiornato: 19:19
Temi caldi

Fisco: Carfagna, bene Squinzi, Renzi aiuti imprese

11 marzo 2014 | 13.12
LETTURA: 2 minuti

''Siamo al redde rationem. Domani, finalmente, Matteo Renzi scoprira' le carte e vedremo se il suo e' stato un abile bluff o, in realta', ha in mano quel poker d'assi che l'Italia attende da tempo''. Cosi' la portavoce del gruppo Forza Italia alla Camera dei deputati Mara Carfagna, nell'ultimo editoriale di 'ThinkNews', il quotidiano online che dirige. "Il preludio, tuttavia- evidenzia- non e' dei migliori. Il balletto di dichiarazioni sulla riduzione dell'Irpef o dell'Irap appare piu' una coreografia confusa e disarmonica che un'interpretazione organica e chiara della realta', quest'ultimo, dovere ineludibile di una classe dirigente chiamata a governare il Paese con serieta' ed efficacia''.

Poi, ricordando i contenuti della lettera del presidente degli industriali italiani Giorgio Squinzi pubblicata oggi da un quotidiano,Carfagna definisce quella del leader di Confindustria "una posizione assolutamente condivisibile che un movimento liberale come Forza Italia non puo' che sostenere con convinzione''.

Per Matteo Renzi, avverte, ''e' giunto il momento della scelta: inseguire le sirene progressiste della redistribuzione della ricchezza poco per pochi, oppure agire con coraggio sul fronte della produzione della ricchezza, piu' possibilita' per tutti. Su questo specifico aspetto Forza Italia ha le idee molto chiare: non vi e' crescita senza produzione di nuova ricchezza e questo- conclude Carfagna- e' possibile solo creando per le imprese un habitat normativo meno gravoso e opprimente".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza