cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:56
Temi caldi

Alimenti: Fondazione Bcfn aderisce a Food Revolution Day

16 maggio 2015 | 17.47
LETTURA: 3 minuti

L'evento organizzato dallo chef britannico Jamie Oliver ha raccolto in un solo giorno oltre 300.000 firme da tutto il mondo per la petizione al G20 che chiede di rendere obbligatoria nelle scuole l’educazione alimentare. Mancano 150mila adesioni che consentirebbero di centrare l’obiettivo finale di 1,5 milioni di firme

alternate text
Lo chef britannico Jamie Oliver

Il Food Revolution Day 2015 organizzato ieri da Jamie Oliver ha raccolto in un solo giorno oltre 300.000 firme da tutto il mondo per la petizione al G20 che chiede di rendere obbligatoria nelle scuole l’educazione alimentare. Queste si vanno a sommare alle altre già ottenute, arrivando a oltre 1,3 milioni in 196 paesi. La Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition (Bcfn) ha aderito all’iniziativa e oggi si congratula con lo chef britannico.

Raggiunto questo importante risultato in soli due mesi di campagna, Bcfn continua a sostenere la petizione per le ulteriori 150mila firme che consentirebbero di centrare l’obiettivo finale di 1,5 milioni di firme. Nel mondo, si evidenzia nella nota, "ci sono 2,1 milioni di persone in sovrappeso e obese, di cui 42 milioni di bambini sotto i 5 anni, contro 800 milioni di malnutriti. Un paradosso che deve far riflettere, soprattutto nell’anno di Expo Milano 2015, incentrato proprio sui temi dell’alimentazione".

Il Bcfn ha sostenuto la petizione, ritenendola fin da subito un’azione concreta perfettamente coerente con gli obiettivi del Protocollo di Milano, il documento che ha ispirato la Carta di Milano di Expo e a cui la Jamie Oliver Foundation ha aderito. Alla petizione hanno partecipato, tra gli altri, personaggi famosi dello sport e dello spettacolo, come Usain Bolt, Kylie Minogue, Matthew McConaughey, gli One Republic. In concomitanza con il Food Revolution Day, il Bcfn ha organizzato ieri una giornata con i bambini dei dipendenti di Barilla per diffondere il valore di una sana e corretta alimentazione e oggi invita tutti a continuare a firmare la petizione. Il traguardo non è lontano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza