cerca CERCA
Domenica 01 Agosto 2021
Aggiornato: 10:37
Temi caldi

Ford blocca i progetti EV con la cinese Zotye

06 febbraio 2021 | 07.24
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Ford Motor ha deciso di interrompere gli accordi siglati con la cinese Zotye Automobile nel 2017 per la creazione di una joint venture per veicoli elettrici, a causa di quelli che ha definito 'grandi cambiamenti' nell'industria cinese dei veicoli elettrici e della 'politica governativa pertinente'. In una nota Ford riporta «Il panorama dei veicoli elettrici in rapida evoluzione in Cina richiede un pensiero nuovo. Come parte del piano China 2.0 Transformation Blueprint, Ford perseguirà un modello di business EV flessibile creando un centro di competenza per fornire ed accelerare il suo impegno a introdurre una vasta gamma di veicoli elettrici nel Paese, inclusi ibridi plug-in e veicoli elettrificati, sfruttando le sue relazioni e risorse globali e locali». Ripercorrendo a ritroso l'iter dell'accordo, nel 2017, durante una visita dell'ex presidente Donald Trump in Cina, Ford e Zotye annunciarono che avrebbero investito 756 milioni di dollari per creare una joint venture paritetica (50-50) in Cina per costruire piccoli veicoli elettrici. Un anno dopo, le due aziende hanno confermato l'avvenuta firma di un memorandum d'intesa per un'altra impresa che avrebbe fatto veicoli elettrici per le flotte di ride-hailing. Secondo le previsioni le vendite di veicoli elettrici, ibridi plug-in e a idrogeno in Cina dovrebbero incidere con un aumento del 20 per cento sulle consegne di nuove auto entro il 2025 rispetto ad appena il 5 per cento attuale. La scorsa settimana Ford ha dichiarato che inizierà a produrre la Mustang Mach-E elettrica in Cina tramite la sua joint venture locale con Chongqing Changan Automobile.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza