cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:15
Temi caldi

Forum Ambrosetti, Grasso: "Austerità ad ogni costo non più sostenibile"

06 settembre 2014 | 09.30
LETTURA: 3 minuti

Il presidente del Senato interviene a Cernobbio: "Indifferibile una svolta drastica in direzione della crescita". Invitato anche Tsipras: "Forse capiranno che in Europa qualcosa non sta andando per il verso giusto". Renzi grande assente: "Vado a inaugurare una fabbrica a Brescia"

alternate text

In Europa "una politica di austerità ad ogni costo non è più sostenibile". Lo sottolinea il presidente del Senato Pietro Grasso, intervenendo al Workshop Ambrosetti a Cernobbio. Per Grasso, "la caduta del Pil e della domanda interna impone oggi come indifferibile una svolta drastica in direzione della crescita, anche utilizzando la flessibilità esistente".

L'Europa "rischia di affondare sotto il peso della deflazione, ormai presente in tutto il continente. I prezzi diminuiscono, la domanda diminuisce, l'occupazione si restringe", aggiunge Grasso.

Per la seconda carica dello Stato "preoccupa anche, come fattore di alterazione della coesione sociale, il crescere delle diseguaglianze, anche nei Paesi che hanno subito meno la crisi. Secondo dati Istat, in Italia il 10% dei cittadini possiede circa la metà della ricchezza nazionale, mentre un altro 10% ha raggiunto la soglia della povertà. Intervenire su tali stridenti disparità è una priorità assoluta".

"Sono qui perché mi hanno invitato e sono molto contento di esserci, perché voglio dire la verità a queste persone che hanno avuto l'opportunità di essere leader dell'Europa, ma non hanno fatto cose buone". Lo ha detto il leader di Syriza, Alexis Tsipras, appena arrivato a Cernobbio. "Penso che sia una buona evoluzione che mi abbiano invitato qui per ascoltare una voce diversa. Forse capiranno che in Europa qualcosa non sta andando per il verso giusto", ha concluso prima di entrare nella sala dei lavori. Syriza è una coalizione di sinistra che alle ultime elezioni europee è risultata il primo partito in Grecia.

Renzi - Reduce dal vertice europeo in Galles, Matteo Renzi ha deciso di non andare al Forum di Cernobbio ma di partecipare al taglio del nastro della nuova sede delle Rubinetterie Bresciane, insieme al presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. Una scelta accompagnata da qualche mugugno dei convegnisti che si sono dati appuntamento sul lago di Como, al quale il presidente del consiglio ha replicato così: "Vado a inaugurare una fabbrica a Brescia. E' il segnale forte di un'Italia che ce la fa, di piccole e medie aziende che continuano a investire e a crescere. Io sarò lì, evitiamo polemiche su assenze e presenze".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza