cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 12:55
Temi caldi

Fiere: fra business e filiera a Beer Attraction le birre da tutta Europa

14 febbraio 2017 | 15.31
LETTURA: 5 minuti

alternate text

Tutto è pronto per 'Beer Attraction', l’unico evento a livello nazionale rappresentativo dell’intera filiera della birra, in programma dal 18 al 21 febbraio a Ieg-Italian Exhibition Group alla Fiera di Rimini. In vetrina i grandi marchi nazionali e internazionali: da Birra Forst, ad oggi il maggiore produttore italiano indipendente, a Birra Peroni, che fa il suo ritorno a Beer Attraction, a Norden, marchio di Ceres, fino alla romagnola Birra Amarcord. Tornano anche i grandi importatori come Interbrau, Biscaldi e F&G. Confermano la presenza le aziende tedesche Radeberger, Bitburger con i marchi Craftwerk Brewing e König Th. Zwickl, omaggio al fondatore Theodor König, Brauerei C & A Veltins e la belga Haacht.

Ma non è tutto. Beer Attraction da quest’anno si amplia e si completa con Food Attraction, la nuova sezione dedicata al mercato dell’horeca e alle specialità alimentari abbinate a quelle birrarie, offrendo anche un ricco ventaglio di momenti formativi durante tutti e quattro i giorni di fiera.

Nell’area Beer Accademy, in collaborazione con Unionbirrai, si svolgeranno corsi a pagamento (acquistabili on line fino a venerdì 17 febbraio, dal 18 in Fiera fino a esaurimento posti) che approfondiscono aspetti legati alle nuove tendenze in fatto di abbinamenti tra birre e cibo, alle più originali forme imprenditoriali nel settore, alle tecniche di degustazione e non solo.

Si parte sabato 18 febbraio con il corso 'Birra e cioccolato' (Beer Arena - Pad. C5), un laboratorio su un abbinamento a prima vista bizzarro: quello con il cioccolato, nelle versioni al latte, bianco, fondente e aromatizzato. Domenica 19 febbraio, tra gli altri, si segnalano il corso di spillatura (in replica lunedì 20), quello dedicato al progetto imprenditoriale Microbirrificio, rivolto a chi voglia intraprendere l'attività di birraio artigianale, il laboratorio sulle birre di ispirazione belga prodotte dai birrifici artigianali italiani.

Nella giornata di lunedì, riflettori sul progetto imprenditoriale Beer Shop, per chi voglia aprire una rivendita specializzata in birra artigianale, proposto anche martedì 21 dopo il laboratorio di degustazione 'L’abbinamento (im)perfetto', sulle tecniche di degustazione del cibo e abbinamento con le birre.

E in questa edizione di Beer Attraction, nell’ambito di BBTech sarà ampiamente analizzata la materia prima della birra e cioè il luppolo, a cui saranno dedicati diversi momenti di approfondimento e di analisi. Sabato 18 un primo appuntamento sul tema 'Luppoli d’Italia': un viaggio che, partendo dalle più antiche tradizioni, toccherà frontiere e nuovi orizzonti degli aromi made in Italy più recenti e innovativi, con degustazioni di birre wet hop, fresh hop e con nuovi incroci sperimentali italiani. Il secondo appuntamento è previsto per domenica 19 febbraio, 'Luppolo made In Italy', con la presentazione del progetto di filiera del luppolo, che proseguirà poi con un talk dal titolo 'La sfida del luppolo'.

A Beer Attraction, avranno grande spazio anche i Campionati della cucina italiana e tutto il mondo della cucina regionale italiana, grazie alla presenza di chef provenienti da tutto lo Stivale che metteranno in scena una competizione dove i sapori del territorio avranno la possibilità di mescolarsi tra loro. I Campionati della cucina italiana saranno non solo un palcoscenico per i giovani provenienti da tutta la Penisola ma diventeranno anche un grande momento di degustazione.

Ogni giorno, infatti, le 'brigate' in gara produrranno 4 menù composti ciascuno di antipasto, piatto principale e dessert, per un totale di 240 coperti, il tutto ispirato alle tradizioni territoriali e ai prodotti tipici. A giudicare i piatti sarà una giuria composta da 34 giudici, tutti certificati Wacs (World Association of Chefs Societies), tra cui spiccano grandi maestri della cucina italiana nonché giornalisti di importanti testate del settore e rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’evento.

Un’intera area dedicata alle tecnologie per birre e bevande completa quest’anno il format di Beer Attraction. Già presente nel 2016, nel 2017 la sezione 'tech' cresce ancora e si evolve in BB Tech Expo Beers&Beverage Technologies. Al suo interno vedrà i maggiori marchi europei del settore processing and packaging. Con una novità assoluta: la nuova area BBTech Lab, dedicata a seminari e approfondimenti sui temi degli impianti, delle materie prime e dell’innovazione, che sarà attiva per tutti e quattro i giorni. Un’area che offrirà importanti momenti formativi, grazie alla collaborazione di esperti del settore e al coinvolgimento di importanti istituzioni quali il Centro di eccellenza per la ricerca sulla birra (Cerb) e il dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali dell’Università degli studi di Udine.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza