cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 15:56
Temi caldi

Francia, test su nuovo farmaco: quattro pazienti gravi, uno in stato di morte cerebrale

15 gennaio 2016 | 12.29
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Cinque persone sono in condizioni critiche, mentre sperimentavano un nuovo farmaco in Francia. Un paziente è in stato di morte cerebrale, mentre un sesto per ora non ha sintomi ma è tenuto costantemente sotto osservazione. A darne notizia è il ministro della Salute francese, Marisol Touraine, che ha parlato di una "fatalità molto grave" nel corso di un trial di fase I -già sospeso l'11 gennaio- su volontari dai 28 ai 49 anni in un laboratorio privato a Rennes.

Nel dettaglio, si temono "danni irreversibili nella migliore delle ipotesi" per 3 dei volontari". "Il primo paziente - spiega Gilles Edan, responsabile del Servizio di neuroscienze del Centro ospedaliero universitario della città bretone, intervenuto in conferenza stampa con il ministro della Sanità Marisol Touraine - è arrivato in ospedale domenica 10 gennaio ed è quello le cui condizioni sono rapidamente peggiorate, fino allo stato di morte cerebrale. Per altri 4 pazienti - aggiunge lo specialista - il quadro clinico si è aggravato nei primi giorni questa settimana, mostrando oggi disturbi neurologici di gravità differente". Il restante volontario dei 6 ricoverati "non mostra sintomi, ma è tenuto sotto stretta sorveglianza".

Dei 4 con disturbi neurologici, precisa Edan, "tre hanno già una condizione sufficientemente grave da temere un danno che potrebbe essere irreversibile, nella migliore delle ipotesi. Al momento non è possibile fare una previsione certa - puntualizza l'esperto - I pazienti sono controllati più volte al giorno e continuano ad essere seguiti".

Il Pubblico ministero di Parigi ha annunciato l'apertura di un'inchiesta sull'episodio . Il trial era una sperimentazione clinica di fase I, in cui volontari sani assumono un farmaco per valutarne la sicurezza.

Il ministro Touraine, che ha chiesto rispetto per le famiglie e il segreto medico, ha chiarito che lo studio è iniziato il 9 luglio 2015. Hanno assunto il farmaco sperimentale 90 persone che saranno contattate, o potranno chiamare un numero dedicato. Tutti i sei ricoverati, ha precisato ancora la responsabile della Sanità d'Oltralpe, appartengono a un gruppo che ha ricevuto la stessa dose di farmaco. In tutto i volontari erano 8, ma 2 hanno ricevuto placebo.

Secondo quanto è emerso, la sostanza allo studio era il composto siglato Bia 10-2474, un candidato farmaco anti-dolore. Il media locale Breizh.info riporta che il compenso per i volontari ammontava a 1.900 euro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza