cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 22:46
Temi caldi

Francia: Philippot, numero 2 Le Pen, noi unica alternativa alla 'casta'

26 marzo 2014 | 12.17
LETTURA: 2 minuti

Occhi puntati in Francia su Florian Philippot, giovane numero due del Front National di Marine Le Pen che denuncia 'la casta' dei partiti tradizionali. Responsabile della comunicazione del partito di estrema destra, di cui è vicepresidente, è uno dei volti simbolo del nuovo Front National che domenica ha registrato un forte successo al primo turno delle municipali. E sarà uno dei candidati che al secondo turno di domenica tenterà, con buone possibilità, di conquistare una poltrona da sindaco.

Philippot è arrivato primo con il 35,75% dei voti nel piccolo comune di Forbach, una cittadina di 22mila abitanti nel dipartimento della Mosella, vicino al confine tedesco. Suo principale avversario sarà il sindaco socialista uscente Laurent Kalinowski, figlio di minatori, arrivato secondo con il 33%. E ad avvantaggiarlo sono le divisioni nella destra, dove i due candidati rivali - l'indipendente Eric Diligent (18,99%) e Alexandre Cassaro dell'Ump (12,26) - non sono riusciti a mettersi d'accordo per convogliare i voti su uno solo di loro due.

Ma al di là delle vicende di questo piccolo comune di lavoratori frontalieri, Philippot è in questi giorni uno dei volti televisivi del partito. Toni pacati, fare rassicurante, Philippot descrive il Front National come "l'unica alternativa" alla "casta" dei partiti tradizionali. E liquida le polemiche sul futuro del festival di Avignone, città dove potrebbe vincere il Front National, come uno "spettacolo da campagna elettorale". Noi, afferma, "amiamo la cultura, ma deve essere popolare, francese, accessibile a tutti". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza