cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 09:10
Temi caldi

Frangi: "Riequilibrio finanziario è priorità di Cfi e Cooperfidi Italia"

31 gennaio 2020 | 16.59
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

''Oggi il credito bancario va a cercare in particolare quelle che sono le imprese più sane dal punto di vista patrimoniale, più capitalizzate, con un migliore equilibrio finanziario. Da questo punto di vista le imprese cooperative scontano una difficoltà aggiuntiva rispetto al resto delle pmi. Proprio per questo motivo il tema della patrimonializzazione e del rafforzamento del capitale delle nostre imprese è una priorità''. Lo ha detto all'Adnkronos Mauro Frangi, presidente di CFI (Cooperazione Finanza Impresa) e Cooperfidi Italia, a margine del convegno organizzato con Alleanza delle Cooperative Italiane, presso il centro polifunzionale degli studenti dell'Università di Bari nel capoluogo pugliese, sugli strumenti a sostegno della cooperazione.

''Oggi - ha aggiunto - presentiamo uno degli strumenti che il movimento cooperativo ha costruito per sostenere la capitalizzazione delle imprese cooperative di lavoro e delle imprese cooperative sociali. Cooperazione finanza impresa (Cif) è un investitore istituzionale, partecipato dal Ministero dello sviluppo economico, che investe raddoppiando il capitale sociale dei soci cooperatori e che gestisce strumenti di finanza pubblica agevolata tali da consentire finanziamenti a lungo termine e sostegno agli investimenti e al risanamento finanziario''.

''Il nostro sistema di imprese e delle pmi italiane in generale - ha detto ancora Frangi - soffre di due mali in materia finanziaria. Un finanza molto banco-centrica in un contesto in cui invece il regolatore spinge a ridurre la dipendenza dal credito bancario. Secondo elemento, è un credito soprattutto a breve, credito a finanziamento del circolante. Questo ha generato nelle imprese cooperative molti disequilibri perché finanziare investimenti con il credito a breve non è sostenibile nel tempo. Quindi il tema del riequilibrio finanziario e del risanamento finanziario e della costruzione di finanza a supporto degli investimenti è per noi centrale - ha sottolineato Frangi - e su questo lavorano sia Cfi con l'erogazione di finanziamenti a lungo termine a sostegno degli investimenti sia Cooperfidi Italia con prodotti e strumenti proprio orientati a fornire le necessarie garanzie al sistema bancario per provvedere a processi di razionalizzazione e riequilibrio finanziario''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza